Home » Blog » Le Rubriche di RecSando » Il Salotto Letterario » L’inesorabile trascorrere del tempo » Pagina 8

L’inesorabile trascorrere del tempo

 

IERI E OGGI

 

Ricordo ieri,

quando avevo l’oro dei vent’anni nei capelli

e correvo leggera incontro alla vita,

con l’entusiasmo di chi

non sa cosa vuol dire arrendersi,

con la gioia di chi

è innamorata dell’amore e non conosce la

delusione,

con l’incoscienza di chi

ha imbrigliato il futuro coi finimenti del sogno.

Ricordo ieri e provo nostalgia

Per quella stagione della vita piena di promesse,

oggi che mi sono rimaste poche certezze,

oggi che ho saggiato

l’amarezza della sconfitta,

il vuoto della solitudine,

il dolore dell’incomprensione.

Ma la sofferenza, si sa, fa crescere,

tempra e forgia lo spirito,

e oggi posso contare su un’acquisita ricchezza,

dono del tempo che fugge e che non torna,

dono del tempo che segna:

una ricchezza di nome “saggezza”.

 

 1,631 Visite totali,  10 visite odierne

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13