San Giuliano Milanese

Workshop per aiutare i ragazzi in cerca di occupazione

Si intitola “Affrontare la selezione” ed è articolato in 6 incontri dal 6 marzo al 17 aprile, il percorso che impegnerà i giovani sangiulianesi dai 16 ai 30 anni alla ricerca di un’occupazione.
L’iniziativa, promossa dall’Assessorato alle Politiche Giovanili, intende offrire ai partecipanti un’utile occasione per riflettere sulle proprie prospettive lavorative e prepararsi al meglio per affrontare il momento del colloquio.
Il workshop è diviso in due moduli formativi: il primo, condotto dalla coach Monica Lauricella, è finalizzatoall’orientamentoprofessionaleeallasceltadellastrategiapiùefficaceperraggiungerei propri obiettivi lavorativi; il secondo, tenuto dall’esperto di formazione Enrico Calcina, guiderà i partecipanti nella creazione di un curriculum efficace e nell’impostazione di un approccio corretto al colloquio dilavoro.
Le lezioni si terranno nel week end (sabato o domenica) e, se permarranno le limitazioni legate al contrasto della pandemia da Covid-19, si svolgeranno in streaming.

Emergenza sanitaria nella ASST Melegnano Martesana, la denuncia dei sindacati

Emergenza sanitaria nella ASST Melegnano Martesana, la denuncia dei sindacati I sindacati confederali e di base con una lettera ai lavoratori e ai massimi responsabili sanitari lombardi e della zona di riferimento, l’ASST Melegnano Martesana, a ovest di Milano, denunciano l’emergenza sanitaria, l’arroganza e l’incapacità dei vertici aziendali. Siamo in una situazione difficile e drammatica acuita dalla pandemia da Coronavirus 19, già peraltro denunciata più volte dai lavoratori ai vertici della politica e della direzione aziendale, senza essere ascoltati.
Si restaallibiti di fronte alla crisi che attanaglia una delle più ricche ed una volta più efficienti regioni italiane, la Lombardia, frutto di una politica rivelatasi sbagliata e controproducente, che ha scelto di depotenziare i servizi territoriali e di valorizzare i servizi privati.

CS SGM

APPROVATA LA VARIANTE GENERALE AL PGT: PRENDE FORMA LA SAN GIULIANO DEL FUTURO

 Dopo dodici ore di analisi e discussione e ben sei Commissioni Consiliari dedicate agli approfondimenti, il Consiglio Comunale, nella seduta di martedì 5 gennaio, ha approvato definitivamente la Variante Generale al Piano di Governo del Territorio (PGT).
Nel corso dell’adunanza, sono state analizzate anche le 48 osservazioni presentate dagli stakeholder: di queste ben 30 sono state accolte o parzialmente accolte.
Nel concreto, ecco le caratteristiche della Variante Generale del PGT che perseguono i tre obiettivi strategici impostatati fin dall’emanazione delle linee guida ovvero: attrattività e rigenerazione urbana, sostenibilità e valorizzazione delle risorse naturali, servizi e spazio pubblico per ricucire la città:
riduzione del consumo di suolo ben oltre i limiti previsti dalla norma regionale, riducendo al 29,34% il suolo effettivamente urbanizzato e urbanizzabile;
zero nuove grandi strutture di vendita nel territorio comunale;
incremento delle dotazioni dei servizi pro-capite: si passa da 47,7 mq/abitante a 51,8 mq/abitante;
incremento delle aree per servizi delle nuove trasformazioni residenziali: da 18 mq/abitante a 25 mq/abitante;
innalzamento delle aree per servizi e quindi per la Città pubblica: dal 1.752.000 mq dell’attuale PGT ai 2.201.400 mq;
maggior efficienza energetica per il costruito, riducendo così le emissioni in atmosfera di C02;
piano di mobilità ciclabile per l’intero territorio che conduce ai punti più importanti della Città, alle frazioni;
introduzione dell’invarianza idraulica che consente l’uso di spazi verdi per la percolazione delle acque, riducendo ancor di più il consumo di suolo.

In San Giuliano Martire la Messa per la Croce Bianca 2020

Il tradizionale appuntantamento di Natale organizzato dalla Croce Bianca Sangiulianese, con la celebrazione della Messa, quest’anno si è svolto nella Chiesa di San Giuliano Martire invece che presso la sede di via Giovanni XXIII°,  non potendo la stessa accogliere contemporaneamente tutti i volontari dell’Associazione di volontariato citttadina, in questo tempo di pandemia dove è richiesto il distanziamento sociale per la prevenzione del COVID-19, e la Parrocchia Centrale  ha una buona capienza (può accogliere infatti fino a 210 persone).
Ad assistere alla celebrazione, amici, rappresentanti di altre associazioni e sostenitori. Ha celebrato don Luca Violoni, che della sezione è assistente spirituale. Nelle prime parole dell’omelia,  la frase che quasi tutti diciamo almeno una volta al giorno: 2020 un anno da dimenticare! Ma don Luca aggiunge che forse sarà un anno da ricordare.