Via Gela

Semafori_M3Paullo - Via Gela

Semafori e M3 Paullo

Via Gela è al centro di importanti decisioni delle autorità (comunali, Città metropolitana di Milano e Regione Lombardia) che possono impattare in modo tremendo sulla nostra vita e sulla nostra casa.
Il 3 novembre 2020 è stata approvata in Regione Lombardia la mozione del Movimento 5Stelle: “Sviluppo infrastrutturale nelle province di Mantova, Cremona e nell’area del sud est milanese”. Nella mozione è scritto:
“In particolare il documento sollecita: … il prolungamento della Metropolitana 3 fino a Paullo; il completamento di tutti gli interventi previsti sulla strada provinciale ex SS 415 Paullese, inclusa la risoluzione delle intersezioni semaforiche nel Comune di San Donato Milanese.”

 350 Visite totali,  2 visite odierne

Lettera aperta agli abitanti di Via Gela

Agli abitanti di via Gela
L’Amministrazione comunale intende riscrivere il ‘Piano di governo del territorio’ (PGT)per adeguarlo al principio di una‘Urbanistica incentrata sulle persone’(Comunicato stampa: ‘Un nuovo Pgt per prepararsi al futuro’) e invita i cittadini alle seguenti tre iniziative. Di riferimento sono l’Assessore alla mobilità Gianfranco Ginelli e il Sindaco Andrea Checchi.
1.  La Settimana Europea della Mobilità si conclude con il convegno ‘Muoversi verso il futuro’. Sabato 21 settembre, Cascina Roma, alle 9.15. Amministratori, tecnici e cittadini si confrontano sulla tema della ‘mobilità sostenibile’ nelle aree metropolitane.

 4 Visite totali,  1 visite odierne

Punti per progetto sovrappasso Paullese Via Gela e impatto su Oasi Levadina San Donato Milanese

                                     

SDM-Lvd03 sovrapasso via Gela e Levadina progetto modificato

Le due associazioni hanno richiesto, con accesso agli atti a Città Metropolitana, il progetto dello svincolo, ci è stato spedito ai primi di aprile ’18 il progetto preliminare ( marzo 2014), legato al lotto A della Paullese, nel quale è confermato il progetto che ci era già stato presentato (in via informale) nel 2015 e che avevamo già “criticato” allora, con incontri in Città Metropolitana e con la giunta di San Donato Milanese, presentando noi una diversa proposta di “arroccamento” al sovrappasso, in quanto il progetto attuale e il manufatto previsto avrà un impatto molto pesante per quanto concerne l’adiacente Oasi di Levadina  e in prospettiva alla zona del Gattile, preziosi esempi di aree fluviali ripristinate con soldi pubblici che verrebbero pesantemente compromessi.

 5 Visite totali,  1 visite odierne