Home » Comitato di Vittorio/Parri/Certosa

Comitato di Vittorio/Parri/Certosa

Dimissioni di Scardovelli dal Comitato Di Vittorio Parri Certosa

In data 03/03/2015 ho rassegnato le mie dimissioni da Presidente dell' Associazione Comitato Di Vittorio Parri Certosa. Sono stato costretto a questa decisione, per tutelare sia la mia persona sia la mia Associazione. Per anni abbiamo portato avanti un progetto importante, quello del Comitato di Quartiere, finalizzato alla vera partecipazione “dal basso” alla vita della città, un progetto di responsabilità civile che presupponeva una collaborazione tra Istituzioni e cittadini. Purtroppo, dopo tanto lavoro da parte mia e dei componenti del coordinamento, nei giorni scorsi ho avuto conferma di quello che ormai era evidente da tempo, ovvero che l'Istituzione " Amministrazione Comunale " (principale nostro interlocutore) non ci ha mai ritenuto validi partners e non ci ha mai ritenuti legittimati a portare avanti questo progetto. 

 13 Visite totali

Il comitato rinuncia al Progetto Trame Fitte

Il Comitato di Vittorio-Parri-Certosa intende comunicare la propria rinuncia definitiva alla collaborazione con il Progetto Trame Fitte inaugurato ufficialmente nell'ottobre del 2013, che interessa il quartiere ove ha sede il Comitato stesso. Su invito dell'Amministrazione Comunale il Comitato ha partecipato ad alcuni tavoli di lavoro per conoscere più da vicino il progetto, definendo poi la collaborazione fino ad oggi nella sola distribuzione di materiale informativo e pubblicizzazione delle attività proposte dagli organizzatori tramite propri canali, quali sito web, pagina facebook, affissioni volantini.

 27 Visite totali,  2 visite odierne

Comitato DiVittorio/Parri/Certosa: dimissioni Menegazzi

Desidero informare pubblicamente che, nel corso della riunione del Direttivo e Coordinamento del Comitato di Vittorio-ParriCertosa del 3 febbraio 2015, la Signora Luciana Grazia Menegazzi ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di vice presidente e dal coordinamento dello stesso, per motivi strettamente personali. Con grande dispiacere, prendo atto di tale decisione. Colgo l'occasione per ringraziare pubblicamente Luciana per tutto il lavoro svolto con grande professionalità e dedizione nel Comitato ed esprimerle la mia riconoscenza personale per il grande apporto dato nel condividere il mio pensiero e le decisioni della nostra Associazione.

 5 Visite totali

CS: Comitato Di Vittorio/Parri/Certosa – alberi p.zza Tevere

Il Comitato Di Vittorio/Parri/Certosa, apprende con piacere dalle parole del Sindaco, pronunciate nel corso del Consiglio Comunale del 28 novembre u.s., che gli alberi oggi presenti in piazza Tevere non verranno né abbattuti né spostati per realizzare il progetto “Certosa 30 e lode” e la nuova rotonda in progetto sulla via Emilia, tranne il pino marittimo che però troverà la sua collocazione definitiva nella nuova piazza che verrà creata davanti ai negozi.
Il nostro Comitato aveva con forza  sostenuto la petizione “Gli alberi di piazza Tevere non si toccano”, che aveva raggiunto il consenso di ben 664 cittadini sandonatesi, preoccupati che gli alberi venissero spostati altrove, come prospettato durante le riunioni pubbliche, nel corso delle quali sono state presentate da parte dell'Amministrazione tre versioni del progetto di riqualificazione del quartiere.

 20 Visite totali

CS: Un “flash” per la stazione di borgolombardo

Un flash mob per richiamare l'attenzione sulla pulizia e il decoro della Stazione FFS di Borgolombardo. Il Comitato Di Vittorio/Parri/Certosa, con questa iniziativa a sorpresa, inaugura una nuova modalità di azione per ricordare tutte le questioni “aperte”, che necessitano di intervento da parte della Pubblica Amministrazione o di altri enti preposti. Cominciamo con l'annosa questione dei sottopassi della Stazione di Borgolombardo in quanto da troppi mesi stiamo aspettando che si  concretizzi l'accordo tra i Comuni di san Donato Milanese e San Giuliano Milanese, da una parte, e RFI dall'altra. Tale accordo prevede che ai due Comuni venga lasciato l'onere della pulizia e della sicurezza dei sottopassi e degli accessi, illuminazione compresa. Non si tratta certo di un vantaggio per le nostre municipaità in quanto le spese sono a loro carico, quindi a carico dei cittadini. 

 27 Visite totali