Comitato Culturale Locale SGM

I Giganti ritornano ricordando Pierino Oltre alla rievocazione una mostra dedicata a chi l’ha inventata

A metà settembre (quest’anno dal 10 al 23), come ogni autunno, torna la rievocazione della Battaglia dei Giganti. Come in ogni edizioni ci sarà la sfilata di nobili e soldati in costume.  Questa volta ci saranno anche momenti di approfondimento e iniziative per bambini. Chi non ci sarà è Pierino Esposti, ideatore e promotore della manifestazione, che per 26 anni (dal 1991) ha riportato i Giganti a Zivido.
Questa primavera, con ancora negli occhi la soddisfazione per successo ottenuto dalla tanto voluta e sudata celebrazione del Cinquecentenario della Battaglia dei Giganti (2015), Pierino se n’è andato, lasciando a chi ha collaborato con lui negli ultimi anni il difficile compito di portare avanti la sua vera battaglia: quella per la cultura.

500 visitatori per i 500 anni

Grande successo di pubblico per la mostra allestita al Castello di Zivido dal Comitato Cultura Locale
 
 
È stata una mostra “da Giganti”, è proprio il caso di dirlo, quella che in centinaia di persone hanno deciso di visitare nei weekend del Cinquecentenario. Esperti e curiosi, anziani ma anche giovani, intere famiglie e rappresentanze internazionali, un pubblico vasto e eterogeneo si è messo in coda all’ingresso del Castello di Zivido. I conti del giorno dopo restituiscono un dato entusiasmante: più di cinquecento visitatori in 4 giorni effettivi di apertura.
«Sono cifre significative per San Giuliano» sottolineano Cristina Tosi e Valeria Dainese, curatrici dell’allestimento «accostare reperti storici e opere contemporanee è stata una scelta vincente. Alcuni semplici effetti scenografici (in una location che di per se’ è già molto suggestiva) hanno colpito i visitatori e in molti sono tornati portando amici e parenti, per mostrare loro con orgoglio il proprio patrimonio culturale. Vedere come una mostra possa accrescere il senso d’identità di una comunità è stata per noi un’esperienza unica»

C’era mica una battaglia? Domenica 17 maggio

Domenica 17  maggio il Comitato parteciperà a “Zividivertiti” con un laboratorio e uno stand informativo
 
Anche quest’anno un pezzettino della festa di Zivido (San Giuliano Milanese) sarà dedicato alla storia locale. Archiviate le palette e i setacci del laboratorio proposto nel 2014 (“Io archeologo”), per il 2015 i bambini (dai 7 ai 10 anni) saranno invitati ad utilizzare esclusivamente manualità e spirito d’osservazione. Il laboratorio “C’ERA MICA una battaglia?” è tratto da “Facciamo come si faceva”, secondo modulo del progetto didattico intitolato “Storie piccole, grandi e Giganti”, e consente ai ragazzi di cimentarsi nella realizzazione di piatti e ciotole in stile rinascimentale.
Per partecipare al laboratorio è necessario prenotare entro il 14 maggio scrivendo a  comitato.cultura.locale@gmail.com  (l’attività avrà luogo al raggiungimento del numero minimo di 10 partecipanti). È prevista una quota di partecipazione di 3 euro che comprende i materiali per la realizzazione di un piccolo manufatto in das-terracotta (seccatura all'aria). 

Expo chiama, la Cultura Locale risponde

Presente, anche se in forma virtuale, al Padiglione zero
 
All’inaugurazione dell’Esposizione Universale di Milano il Comitato c’era e ci sarà fino al termine della manifestazione. Fa parte, infatti, degli 800 video-tasselli che formano il mosaico della parete di accesso al Padiglione Zero. Il WALL – il più grande “muro di pixel” mai realizzato – racconta il complesso rapporto tra l’uomo e il cibo, attraverso i “corti” raccolti grazie al concorso “Short Food Movie”. Il video del Comitato (“Il Gigante e la Rosetta”, diretto da Pierino Esposti) ha ottenuto un buon piazzamento nella sezione italiana “Cibo & Cultura” e si è meritato l’inserimento nei 600 mq dell’installazione che accoglie di visitatori di Expo 2015.