Sessanta volte ancora Si!

Hanno riconfermato il loro impegno ad “accogliersi, amarsi, onorarsi, rispettarsi, nella gioia e nel dolore, in salute e in malattia, finchè morte non li separi”.

Sono le sessanta coppie che nella Parrocchia centrale di San Giuliano domenica 13  maggio  hanno rinnovato le promesse di matrimonio, fatte da due coppie cinque anni fa, da due dieci anni fa, da tre quindici anni fa, da una venti anni fa, da tredici venticinque anni fa, da quattro coppie  trent’anni fa e da altrettante trentacinque anni fa, da due coppie  con quarant’anni di vita insieme, da cinque con quarantacinque, e poi iniziano i record : ben sedici coppie si onorano da cinquant’anni,  cinque da  cinquantacinque, una da sessanta e due da sessantacinque. 
Guardando l’Annuario statistico di San Giuliano, cinque anni fa si sono sposati con rito religioso ventisette coppie, e dieci  anni fa quarantacinque coppie. Certo, a San Giuliano ci sono sette parrocchie. Tanti potrebbero cambiare città. Ma sono differenze  che fanno riflettere. I conti non tornano.
La famiglia, che ha sempre avuto  primaria importanza nella società, dà l’impressione che vacilli. O meglio,  vacilla la famiglia tradizionale, l’unica  che si conosceva cinquant’anni fa, quando per andare a vivere insieme bisognava essere sposati, possibilmente dopo un periodo di fidanzamento .
Oggi è “normale” la convivenza, il cambio di compagno/a al primo screzio, le separazioni per mancanza di dialogo:  non si ha più nulla da dirsi e l’avvento dei social ha sostituito le parole. Le cosiddette famiglie allargate sono entrate nel dizionario.
Anche la politica sembra contro la famiglia. Se da un lato c’è un versamento “una tantum” alla nascita di un figlio, un quid di detrazioni a figlio, basta leggere i cartellini dei costi dei prodotti per l’infanzia per pensarci due volte a metter su famiglia.
Per qualche ora però questi pensieri negativi  sono andati in un cassetto.  La chiesa durante , la celebrazione era piena di parenti e amici, lì a festeggiare queste coppie coraggiose, che navigano sul mare di Galilea, ora mosso ora calmo, ma essendosi promessi  amore eterno davanti all’altare, si af- fidano al Signore.
Al termine foto  con il prevosto che dona loro la pergamena ricordo  e un brindisi in oratorio.

SFOGLIA L’ALBUM FOTOGRAFICO

Sessata volte ancora Si!
 
Redazione RecSando Angela Vitanza-foto Luigi Sarzi Amadè

#BikePoint: PARTECIPA ANCHE TU ALLA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI PER POSIZIONARE RASTRELLIERE PER LE BICICLETTE NEL SUD EST MILANO


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
 

 

VIDEO