Home » Blog » PGT del 20 20 20, Città della Storia e del paesaggio agricolo”

PGT del 20 20 20, Città della Storia e del paesaggio agricolo”

Si è svolto lunedì 10 novembre dalle ore 9.30 – 13.00 presso l'aula consiliare il secondo appuntamento dell'iniziativa “Il PGT del 20 20 20”, dedicato al tema:San Giuliano “Città della Storia e del paesaggio agricolo”: Come il Piano di Governo del Territorio può dare risposte alle priorità del nostro territorio e alla vivibilità della nostra città. Dalla proposta di legge per contrastare il consumo di suolo agli strumenti per gestire i processi, valorizzando la componente ambientale e urbanistica.

Interventi:

* Mario Oro – Assessore alle Opere Pubbliche di San Giuliano Milanese
* Franco Mirabelli – Commissione Territorio, Ambiente, Beni ambientali del Senato
*Ada Lucia De Cesaris – Vice Sindaco di Milano
* Federico Oliva – Ordinario di Urbanistica presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano

Il pubblico presente lunedì, come in occasione del primo incontro, era consistente.

Anche questo appuntamento legato all'iniziativa 'Il PGT del 20 20 20' è stato molto positivo. C'è stato un profilo più alto dei contenuti, inoltre la partecipazione di molti operatori del settore, amministratori, portatori di interesse del territorio si è rivelata un elemento utile alla discussione: il confronto è stato ancora più utile con questo secondo evento, dedicato a temi come la vivibilità, il paesaggio agricolo, il contrasto al consumo del suolo. Si è entrati nel vivo degli aspetti normativi e programmatici, che sono alla base dell'attuale discussione sia a livello regionale che nazionale: un punto di partenza ideale per essere concreti e propositivi.
Nell'ambito della pianificazione urbanistica San Giuliano è stata definita come 'una costola di Milano': è una definizione accademica che ha le sue ragioni, tuttavia si scontra con i confini territoriali di una città che ha la sua identità e una propria conformazione storica, oltre che paesaggistica",
ha commentato l'assessore alle Opere Pubbliche Mario Oro. 
Ha sottolineato invece il vicesindaco di Milano, Ada Lucia De Cesaris: “la città metropolitana deve essere il punto di riferimento centrale della pianificazione urbana del futuro. Per questo sarebbe opportuno attenderne la configurazione definitiva e le decisioni in materia, prima di procedere in ordine sparso a modifiche e varianti dei singoli Pgt. 
In questo contesto non possiamo dimenticare il vincolo che incombe sulla programmazione urbanistica a causa della legge attualmente in discussione in Regione Lombardia che, rimandando di fatto di tre anni la tutela delle aree agricole, promette di devastarle e di consentire un ulteriore consumo di suolo che Milano e il territorio regionale non si possono permettere”
.
Sugli stessi toni il senatore democratico Franco Mirabelli: “La legge proposta dalla giunta Maroni è incredibile anche perché incoerente con la politica europea sulle aree metropolitane. Non a caso l’Unione europea ha previsto uno stanziamento di un miliardo di euro per il periodo 2017-2020 (la somma riguarda il numero complessivo delle città metropolitane, a livello nazionale) per interventi di rigenerazione urbana, risparmio energetico e riqualificazione ambientale dell’area milanese”.

 8 Visite totali,  2 visite odierne