9 Visite totali,  3 visite odierne

Perché questo Flash Mob sul Pratone il 19 Dicembre 2020 ?

Il comitato SALVIAMO IL PRATONE, cronistoria di un movimento spontaneo nato dall’idea delle Associazion N>O>I e GreenSando

Nel pomeriggio del 19 Dicembre 2020, si è svolto a San Donato Milanese un FLASH MOB, organizzato dal Comitato Salviamo il Pratone. Ci sembra doveroso raccontarVi la cronistoria che ha dato il via a questo movimento spontaneo di cittadini.

Il Comitato Salviamo il Pratone nasce per sensibilizzare i cittadini, per renderli consapevoli che  la smisurata e disordinata crescita di molte città le ha rese invivibili dal punto di vista della salute, non solo per l’inquinamento originato dalle emissioni tossiche, ma anche per il caos urbano, i problemi di trasporto e l’inquinamento visivo e acustico. Molte città sono grandi strutture inefficienti che consumano in eccesso acqua ed energia. Ci sono quartieri che, sebbene siano stati costruiti di recente, sono congestionati e disordinati, senza spazi verdi sufficienti. Non si addice ad abitanti di questo pianeta vivere sempre più sommersi da cemento, asfalto, vetro e metalli, privati del contatto fisico con la natura.”

Ci rincuora citare qui alcune parole di Papa Francesco, scritte nella sua enciclica LAUDATO SI, dove nel punto 14 del suo appello, scrive queste parole:

Rivolgo un invito urgente a rinnovare il dialogo sul modo in cui stiamo costruendo il futuro del pianeta. Abbiamo bisogno di un confronto che ci unisca tutti, perché la sfida ambientale che viviamo, e le sue radici umane, ci riguardano e ci toccano tutti. Il movimento ecologico mondiale ha già percorso un lungo e ricco cammino, e ha dato vita a numerose aggregazioni di cittadini che hanno favorito una presa di coscienza. Purtroppo, molti sforzi per cercare soluzioni concrete alla crisi ambientale sono spesso frustrati non solo dal rifiuto dei potenti, ma anche dal disinteresse degli altri. Gli atteggiamenti che ostacolano le vie di soluzione, anche fra i credenti, vanno dalla negazione del problema all’indifferenza, alla rassegnazione comoda, o alla fiducia cieca nelle soluzioni tecniche. Abbiamo bisogno di nuova solidarietà universale.


 

24 agosto 2020

Il comitato nasce in modo spontaneo, voluto dall’ Associazione N>O>I (RecSando e Bicipolitana Network) e dall’Associazione GreenSando, il 24 Agosto 2020. La presentazione ufficiale avvenuta all’esterno del Caffè Minerva, ha dato il via ad una serie di iniziative.

 

13 Settembre 2020

La prima iniziativa si svolse il 13 Settembre 2020 all’interno del Pratone, una riunione all’aperto riservata ai cittadini del Sud Est Milano che si erano già iscritti al Comitato. L’invito a partecipare arrivò con un messaggio nella chat del gruppo whatsapp, fu l’occasione per fare il punto e decidere le nuove iniziative.

 

 

9 Ottobre 2020

Tutti gli incontri successivi al 13 Settembre, data l’impossibilità di potersi riunire in presenza a causa del Covid-19, sono avvenuti in videoconferenza,  in una stanza virtuale / laboratorio di idee e di iniziative creata appositamente per discutere e decidere le future iniziative da portare avanti.

Il 9 Ottobre 2020 il comitato invia a tutti i consiglieri comunali una email dove chiede il loro contributo, nella carica di consigliere comunale, per accedere e visionare gli Atti Ufficiali inerenti l’area denominata “Pratone” e più in generale la “Convenzione che disciplina l’attuazione del Programma Integrato di Intervento (PII) relativo alle aree site nel Comune di San Donato Milanese denominate De Gasperi Ovest – Comparto Centro Città – Sottostazione Elettrica”.

 

25 Novembre 2020

Lettera Aperta al Sindaco Andrea Checchi

Il passo successivo è stato quello di coinvolgere l’Amministrazione Comunale.

A tal proposito con posta elettronica certificata il Comitato invia una lettera aperta al Sindaco Andrea Checchi e per conoscenza agli Assessori Andrea Battocchio e Gianfranco Ginelli il 25 Novembre 2020, nella quale si rendeva disponibile ad un confronto fornendo il suo incondizionato supporto a qualsiasi iniziativa si decidesse di intraprendere per salvaguardare il nostro territorio dalla cementificazione, soprattutto in aree vergini.

  (ancora nessuna risposta da parte del Comune di San Donato Milanese). È un dovere della PA rispondere in 30 giorni dal ricevimento di una PEC. Mancano 5 giorni al Santo Natale, il 25 Dicembre 2020, ci aspettiamo di trovare sotto l’albero la risposta alla nostra email dove viene pianificato un incontro con tutti i cittadini.

 

8 Dicembre 2020

A supporto di questo è stata lanciata una raccolta di firme l’8 Dicembre 2020, non un giorno a caso, ma il giorno dell’Immacolata, perché quel luogo immacolato, vergine, che racconta in ogni suo angolo la nostra origine e con la sua vastità unica per il Sud Est Milano ha contribuito anche in questa emergenza pandemica a salvaguardare la nostra salute. In soli 12 giorni dal lancio della petizione su https://www.change.org/SALVIAMOILPRATONE  sono state raccolte 1570 firme

 

15 Dicembre 2020

le prime 1000 Firme protocollate e consegnate al Comune di San Donato Milanese il 15 Dicembre 2020

Le prime 1000 firme sono state già inviate con posta elettronica certificata al Comune di San Donato Milanese in data 15 dicembre 2020 e protocollate con n. 47319 in data 16/12/2020

 

19 Dicembre 2020

Per concludere questo difficile anno 2020 abbiamo voluto creare un momento “collettivo” organizzando un flash mob, nonostante il momento di restrizioni dovuto al covid, nonostante il periodo natalizio, nonostante il tempo inclemente, nonostante uno storytelling che vuole sminuire certe posizioni attente all’ambiente ed ai cambiamenti climatici, il 19 dicembre 2020 alle ore 15:30 ci siamo posizionati nell’area che vogliono distruggere con la costruzione di nuovi palazzi. C’è stata una buona partecipazione da parte di cittadine e cittadini per chiedere all’amministrazione comunale sandonatese di evitare l’ulteriore consumo di suolo e la cementificazione di aree vergini, partendo dal #Pratone. Il tutto si è svolto con le massime precauzioni (mascherine e distanziamento fisico).

Un bel pomeriggio dove i presenti, un centinaio di persone hanno manifestato il loro sdegno mostrando cartelli e scandendo slogan contro la scelta di continuare sulla strada della cementificazione.

FLASH MOB PRATONE SAN DONATP MILANESE 19.12.2020
NO AL CEMENTO - STOP

Comitato SALVIAMO IL PRATONE