In città una tribù di tipi acrostici

Grande successo per il concorso/gioco di parole promosso dalla biblioteca nelle scuole medie
Oltre 400 “formule magiche” in gara: la più brava è Matilda, primina alla De Gasperi

Biblioteca Ideale: Buoni Libri, Informazione Organizzata, Testi Elettronici, Comoda, Accessibile. Maltida Fasoli la parola biblioteca l’ha “esplosa” così, meritando il primo premio del concorso per “tipi acrostici” promosso dalle biblioteche della città nelle scuole medie locali. La concorrenza nei confronti della “formula magica” della giovane linguista, iscritta alla I D della De Gasperi, è stata agguerrita: alla gara hanno preso parte 32 classi producendo 433 elaborati. Sul podio insieme a Matilda, nella serata di premiazione andata in scena martedì sera alla Marchetti-Notari di via Parri, sono saliti, sul secondo gradino, Francesco Carciati (III C, Galilei) e, sul terzo, Rebecca Amendola (II F, De Gasperi). I tre vincitori sono stati premiati con materiale informatico messo a disposizione dagli sponsor dell’iniziativa: Excalibooks e Tecnoffice.

Il “viaggio” per l’acrostico di Matilda è solo all’inizio, in quanto, sarà pubblicato sul sito del Sistema Bibliotecario Milano Est e messo in competizione con i vincitori delle altre biblioteche cittadine che hanno partecipato all’iniziativa (Cassano d’Adda, Liscate, Melzo, Paullo, Pioltello, Pozzuolo Martesana, Rodano, San Colombano al Lambro, San Zenone al Lambro, Sesto Ulteriano, Settala). Per sostenerne la corsa verso il titolo nei prossimi giorni l’acrostico sandonatese potrà essere votato on line all’indirizzo www.bibliomilanoest.it.

La “vita” proseguirà anche per una selezione di acrostici scelti dalla giuria locale. Prossimamente, saranno impressi sui segnalibri distribuiti con i libri al banco prestiti delle tre biblioteche di San Donato.

CS SDM