Home » Blog » Il Partecipativo Jr scopre le proprie carte

Il Partecipativo Jr scopre le proprie carte

Mercoledì mattina gli scolari delle elementari Greppi, Matteotti e D’Acquisto hanno presentato i progetti che si contenderanno il budget da 20mila euro
 
Tre candidati per un “premio” da 20mila euro. Mercoledì mattina – nel corso della seduta del Consiglio comunale aperta alle scuole elementari per parlare di diritti dell’infanzia insieme al responsabile regionale dell’Unicef – sono stati presentati i progetti che si contenderanno il budget della “neonata” (in quanto novità di questa edizione) sezione junior delBilancio partecipativo.  
In un’aula Consiliare gremita di 200 bambini delle scuole elementari della città, gli scolari della Greppi, della Matteotti e della D’Acquisto hanno presentato le proprie idee per migliorare i plessi scolastici che li ospitano cinque giorni a settimana. Gli alunni di Certosa hanno presentato La palestra dei nostri sogni, progetto che prevede la ripavimentazione della palestra della loro scuola. I bambini di via Libertà hanno illustrato Un giardino più bello, più sicuro, proposta che punta alla sistemazione degli spazi esterni della scuola. I bimbi di via Europa, infine, hanno spiegato Andiamo a rinnovare, pensato per riqualificare il campo di basket ospitato nel cortile della scuola.
 
A decidere quale sarà la proposta vincente, dopo le vacanze di Natale, saranno gli alunni di tutte le scuole elementari della città, che saranno chiamati a esprimere la propria preferenza attraverso il voto. La “campagna elettorale” inizierà nei prossimi giorni quando sui canali social dell’Ente saranno pubblicati i video di presentazione dei tre progetti.
 
«Lo scorso anno avevamo coinvolto i ragazzi dai 14 anni in su – spiega l’Assessore alla Partecipazione Gianfranco Ginelli – quest’anno, oltre estendere il voto ai 12enni, abbiamo voluto allargare ancora di più la partecipazione coinvolgendo, attraverso le scuole, i bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni. Eravamo convinti che il format del Partecipativo potesse funzionare anche con i più piccoli e l’entusiasmo registrato sia nella fase di formulazione delle proposte che in quella di presentazione delle stesse, ci conferma come l’idea di allargare l’iniziativa fosse calzante e motivata».
 
«L’incontro di presentazione – aggiunge il Sindaco Andrea Checchi – è stato molto coinvolgente. Grande merito della buona riuscita dell’evento è da attribuirsi al lavoro fatto nelle scuole dalle insegnanti in accordo con gli uffici. I nostri giovani “cittadini attivi” hanno esposto con bravura i progetti, attirando l’attenzione del pubblico in sala che si è dimostrato particolarmente interessato alle proposte».
 

 5 Visite totali,  2 visite odierne