Home » Blog » Grazie John Lennon per il tuo messaggio di pace. 40 anni fa moriva assassinato.

Grazie John Lennon per il tuo messaggio di pace. 40 anni fa moriva assassinato.

L’8 Dicembre di 40 anni fa veniva assassinato John Lennon. Non era solo un membro dei Beatles.
È stato un cantautore, polistrumentista, paroliere, attivista, attore cinematografico e regista britannico.
Il suo attivismo politico, le sue prese di posizione contro la guerra non gli reso la vita facile. Il governo Nixon e l’FBI iniziarono una massiccia campagna di discredito nei suoi confronti, negando il permesso di soggiorno negli Stati Uniti d’America. Solo dopo varie battaglie legali, ottenne la Green Card che gli permise nel 1975 di risiedere liberamente nel suolo statunitense.
La sua canzone sicuramente più nota è IMAGINE, pubblicata nel 1971, un periodo storico segnato dal conflitto in Vietnam, dalla guerra fredda e da molti altri tragici scontri nel mondo.

Imagine è un inno alla pace e alla fratellanza tra tutti gli esseri umani, invitati ad abbassare l’ascia di guerra e diventare un tutt’uno

In questa canzone è racchiuso tutto il  grande pensiero di John Lennon

Immagina che non ci sia alcun paradiso
Imagine there’s no heaven
È facile se ci provi
It’s easy if you try
Niente inferno sotto di noi
No hell below us
Solo il cielo sopra di noi
Above us only sky
Immagina tutte le persone vivere per oggi
Imagine all the people living for today
Immagina non ci siano paesi
Imagine there’s no countries
Non è difficile da fare
It isn’t hard to do
Niente per cui uccidere o morire
Nothing to kill or die for
E anche nessuna religione
And no religion too
Immagina tutte le persone che vivono la vita in pace, tu
Imagine all the people living life in peace, you
Puoi dire che sono un sognatore
You may say I’m a dreamer
Ma non sono il solo
But I’m not the only one
Io spero che un giorno ti unirai a noi
I hope some day you’ll join us
E il mondo sarà come una cosa sola
And the world will be as one
Immagina di non avere beni
Imagine no possessions
Mi chiedo se puoi
I wonder if you can
Non c’è bisogno di avidità o fame
No need for greed or hunger
Una fratellanza di uomini
A brotherhood of man
Immagina tutte le persone che condividono tutto il mondo, tu
Imagine all the people sharing all the world, you
Puoi dire che sono un sognatore
You may say I’m a dreamer
Ma non sono il solo
But I’m not the only one
Io spero che un giorno ti unirai a noi
I hope some day you’ll join us
E il mondo sarà come una cosa sola
And the world will be as one

L’omicidio di John Lennon venne commesso la sera di lunedì 8 dicembre 1980 quando il celebre musicista britannico venne colpito da 4 proiettili sparatigli alle spalle da Mark David Chapman, un fan squilibrato, con una pistola calibro .38 nell’ingresso del Dakota Building, sua residenza a New York City. Lennon era appena tornato da una seduta di registrazione al Record Plant Studio insieme alla moglie Yōko Ono.
Gravemente ferito, Lennon venne dichiarato morto all’arrivo al Roosevelt Hospital. I medici dell’ospedale dichiararono che nessuno sarebbe potuto sopravvivere più di 5 minuti dopo aver sostenuto tali ferite. Poco tempo dopo, delle stazioni radio locali diffusero la notizia della morte dell’ex Beatle, e una folla di suoi ammiratori si riunì nei pressi del Roosevelt Hospital e davanti al Dakota. Il corpo di Lennon fu cremato al Ferncliff Cemetery di Hartsdale (New York), due giorni dopo il decesso; le sue ceneri furono consegnate alla moglie, che scelse di non far celebrare nessun funerale. Il primo annuncio televisivo della morte di Lennon venne dato dal telecronista sportivo Howard Cosell, sulla rete ABC durante una partita di football americano trasmessa in diretta su Monday Night Football.
Chapman ammise la responsabilità nell’omicidio di Lennon e venne condannato a una pena compresa fra 20 anni e l’ergastolo; non è mai uscito in quanto gli è stata ripetutamente negata la richiesta di libertà vigilata; sono state promosse campagne contro la sua scarcerazione.
Il 14 dicembre 1980, milioni di persone in tutto il mondo risposero all’appello della Ono di fermare ogni attività per 10 minuti di silenzio in onore di Lennon.Trentamila si riunirono a Liverpool, e circa 225.000 persone si recarono a Central Park, vicino al luogo del delitto. In questi dieci minuti, ogni stazione radiofonica di New York City sospese le trasmission

Ricordo ancora l’emozione, la grande energia che provai durante il mio viaggio a New York, quando giunsi al Central Park, nei pressi dello Strawberry Fiels Memorial, osservare tutte le persone in silenzio sul mosaico di Imagine, a distanza di tanti anni dalla sua morte quel luogo è sempre affollato di persone. Da quel luogo nasce una grande energia,  un vento invisibile di onde che si diffondono nell’universo. Certo, ne sono convinto, un giorno riusciremo.
Grazie John per il tuo messaggio di pace universale.

Redazione N>O>I Staff-FC


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORKDIVENTA SOCIO

 

 

 

 128 Visite totali,  2 visite odierne