Home » Blog » Chiude i battenti a San Donato la sala slot di via Adige, nel quartiere Certosa. Prosegue intanto l’impegno di San Donato nel contrasto alle ludopatie

Chiude i battenti a San Donato la sala slot di via Adige, nel quartiere Certosa. Prosegue intanto l’impegno di San Donato nel contrasto alle ludopatie

La sala slot di Certosa chiusaA San Donato ha chiuso i battenti la sala giochi e scommesse di via Adige, nel quartiere Certosa, aperta qualche anno fa non senza polemiche da parte dei residenti.

A testimoniarlo agli abitanti è proprio l’attuale stato dell’esercizio che, nei giorni scorsi e quasi improvvisamente, ha mostrato le serrande abbassate e le insegne rimosse.

Al contempo, all’interno delle vetrate rimaste scoperte, si intravedono alcune slot machines accatastate. «Questa è una bella notizia – hanno commentato i responsabili del blog “Certosa today” – per chi, come noi, non ha mai visto di buon occhio queste attività, conoscendo i pericoli a cui vanno incontro molti giocatori. Una bella novità per il nostro quartiere, in particolare se venisse confermata la voce per cui i locali che hanno ospitato la sala giochi non verranno in futuro utilizzati per iniziative analoghe».

Intanto San Donato, che figura tra i Comuni firmatari del “Manifesto dei sindaci contro il gioco d’azzardo”, prosegue nel suo impegno nel contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Con la collaborazione di Asl e Assemi (Azienda sociale del Sud Est Milano), è infatti stato elaborato il progetto “Game over…e poi?”, che prevede percorsi di assistenza strutturati e specializzati finalizzati alla cura e alla prevenzione della ludopatia.

 37 Visite totali,  2 visite odierne