Skip to content

Incidente mortale sulla Via Emilia

 

La tragedia occorsa ieri, sulla via Emilia all’altezza del rondò di Certosa, sta assumendo col passare del tempo contorni più netti.

Rispetto agli articoli pubblicati oggi sul “Cittadino” e sul “Giorno”, infatti, abbiamo qualche notizia ulteriore sia dal TG3 regionale che dal sito di “Repubblica”: la vittima sarebbe Renata Vago, 65 anni, una signora residente a Certosa che si trovava ad attraversare le strisce pedonali ieri verso le 17.30 al semaforo che da via Morandi porta in piazza Tevere.

 

ecco come viene racconta la notizia dalla carta stampata

                                   {gallery}Incidente mortale sulla Via Emilia – Renata Vago 65 anni{/gallery}

Anche dell’investitore sappiamo qualcosa di più: si tratterebbe dell’autista di un autobus ATM che svoltava sulla via Emilia provenendo da via Morandi e che dice di non essersi accorto dell’impatto, così come non se ne sarebbero accorti i passeggeri presenti sul mezzo. L’autobus avrebbe agganciato la povera signora che è stata poi trascinata sull’asfalto per una quarantina di metri, perdendo la vita.

Dai primi rilievi, come dichiara il Comandante della Polizia locale, Fabio Allais, alle telecamere del TG3, le indagini si sono orientate  subito verso un mezzo pesante, che è stato poi identificato attraverso le immagini registrate dalle telecamere presenti in zona.

Ottimo dunque il lavoro investigativo dei vigili sandonatesi che, in meno di ventiquattr’ore, hanno già dato un nome e un volto all’investitore, ora indagato.

Resta l’amaro di una vita persa in un attimo, di una persona, una nostra concittadina, che non tornerà più dai suoi cari.

 

Loading

Redazione RecSando: Croce Bianca – missione in corso

 

Croce Bianca, Missione in corso!

 

Domenica 27 Ottobre la Chiesa Ambrosiana ha celebrato la Giornata Missionaria, una settimana dopo quella ufficiale mondiale. Perché nella Terra di Sant’Ambrogio il 20 Ottobre si festeggiava la Dedicazione della Chiesa Madre di tutte le Chiese Ambrosiane, cioè il Duomo di Milano.

Anche nella Parrocchia di San Giuliano Martire, veniva ricordata questa ricorrenza, e la Festa è stata ancora più significativa, perché ospitava un’altra Festa, quella  della Sezione Sangiulianese della Croce Bianca.

Un connubio centratissimo, se pensiamo al servizio svolto dagli oltre 120 Volontari della Sezione di S. Giuliano.  Vocazione al servizio, una Missione sul territorio.

Non dimenticate le origini Cristiane del Vostro Corpo, ha chiesto il Prevosto don Lino Maggioni nella sua omelia, descrivendo quanto composto sull’altare per ricordare la Giornata: Cinque teli di colore diverso, uno per ogni continente,  con tanto di mappamondo, e scarpe per andare… Dove? Dove c’è bisogno d’aiuto, di sostegno, di un abbraccio, di Gesù. Proprio come fanno loro, i volontari.

 

27 Ottobre
2013

 

 

 

clicca qui per vedere il servizio fotografico

 

 

L’occasione per far festa, è stata è stata l’inaugurazione di due nuove Autoambulanze, acquistate interamente dai Volontari della Sezione Sangiulianese, una delle 35 dislocate in provincia di Milano. E per l’evento  era presente il Vice-Presidente Generale Provinciale, sig. Comandulli. Presenti alla celebrazione anche l’Assessore ai Servizi alla Persona D.ssa Eliana Cardella e il neo-Presidente del Consiglio Comunale, sig. Giocondo Berti. Significativa la presenza del Tenente dei Carabinieri Luca Mechilli e del Vice-Comandante della Polizia Locale , Gianantonio Porcheddu: Quanto è importante il coordinamento e la Collaborazione tra i  tre corpi! Presenti anche le Associazioni di Volontariato del territorio, che con la Croce Bianca condividono gli ideali di Solidarietà.

Loading

Skip to content