Un quintale e mezzo di botti illegali nascosti nel box: arrestato 66enne di Mediglia che deteneva anche droga

Botti illegaliCon l’arrivo delle festività di fine anno, si è intensificata l’azione delle forze dell’ordine per contrastare la vendita di botti illegali, che puntualmente torna di gran voga in questo periodo.

Un pensionato 66enne di Mediglia ha però fatto le cose davvero in grande, accumulando nel suo garage circa 150kg di botti artigianali illegali, tutti provenienti dal napoletano. I carabinieri di Paullo sono risaliti a lui nei giorni scorsi, intercettando la circolazione sul territorio di alcuni botti particolarmente potenti. Le indagini hanno portato i militari in un box di Mediglia, trasformato in “punto vendita” da un volto a loro molto noto. Il 66enne, infatti, aveva alle spalle innumerevoli precedenti per svariati reati comprendenti spaccio, induzione alla prostituzione, detenzione di armi e furto con ricettazione. L’ingente quantitativo di esplosivi, giudicato estremamente pericoloso, è stato immediatamente sequestrato e distrutto. Nel domicilio poi, sono stati rinvenuti 10 grammi di cocaina e 2 di hashish, oltre a un coltello con la lama sporca di stupefacente. L’uomo si trova ora rinchiuso nel carcere di Lodi.