Sabil Associazione Araba di San Giuliano Milanese

L’Associazione araba Sabil non ci sta e scrive a Papa Francesco

La storia si è consumata tra prima e dopo l’estate. A fine giugno la protocollazione,  da parte di un consigliere comunale della Lega Nord,  del documento di presentazione di mozione da discutere in consiglio comunale con la richiesta di istituire un largo della città di San Giuliano alle vittime del terrorismo fondamentalista islamico in Europa.

Il neo sindaco Segàla all’Associazione Sabil, per continuare una tradizione.

Era il 2004 quando nasceva l'Associazione Araba Sabil. In vista della creazione della consulta interculturale era stata inaugurata dall'allora sindaco Marco Toni; era allora composta da alcuni amici  e come oggi, svolgeva attività culturali e  interculturali.  Nel corso degli anni ha organizzato una scuola di lingua araba per figli di stranieri e/o  in aiuto per la lingua italiana per i nuovi arrivati oltre a fare  mediazione linguistica e  culturale.

Flash Mob,Fiaccolata,Concerto – Insieme per Parigi… per #CharlieHebdo

Flash-Mob; Insieme per Parigi… per Charlie; Concerto di Capodanno; Rispetto.
Sono le parole-simbolo della serata organizzata dall’Amministrazione Comunale il 10 gennaio a San Giuliano.
Doveva essere l’ultimo appuntamento degli eventi organizzati per le Festività Natalizie, come ormai da tre anni a questa parte. Ma i fatti successi nelle ultime 72 ore, hanno scosso un po’ le coscienze e i pensieri, portando a fare una deviazione di percorso. Anzi due.

Insieme per Parigi – #CharlieHebdo #SGM – La presa di posizione della comunità islamica

"Insieme per Parigi"

Una telefonata. Almeno duecento persone che passeggiano. Una manifestazione, semplice. Perché a volte appare tutto così semplice, perfino ciò che in realtà non lo è affatto. Oggi è il 9 Gennaio 2015, sono passati solo due giorni dall’attentato al giornale satirico Charlie Hebdo.