fantasmi

I Ghost Hunter confermano la presenza del fantasma “Angela”

Hanno lasciato l’abitazione dello scrittore Roberto Ferrari, a notte inoltrata, erano ormai le 1.30, di lunedì, dopo una intera sessione in notturna dedicata all’approfondimento della ormai nota presenza del dolce fantasma di “Angela”, la bambina morta cinquantanni fa proprio dove sorge la villetta a Balbiano (Mediglia). I Gost Hunter Team, già noti al grande pubblico televisivo per i loro servizi sul Format tv “Mistero”, hanno effettuato un sopralluogo a titolo completamente gratuito, dotati delle più sofisticate apparecchiature per la rilevazione di anomalie elettromagnetiche riconducibili a presenze dell’aldilà. Le loro attese non sono state deluse, anzi, “Angela” non solo ha dato risposta alla loro chiamata, ma come hanno ribadito loro stessi, alla fine del sopralluogo: “tante ed importanti anomalie sono state rilevate e tutte insieme, evento assai raro”.