I Ghost Hunter confermano la presenza del fantasma “Angela”

Hanno lasciato l’abitazione dello scrittore Roberto Ferrari, a notte inoltrata, erano ormai le 1.30, di lunedì, dopo una intera sessione in notturna dedicata all’approfondimento della ormai nota presenza del dolce fantasma di “Angela”, la bambina morta cinquantanni fa proprio dove sorge la villetta a Balbiano (Mediglia). I Gost Hunter Team, già noti al grande pubblico televisivo per i loro servizi sul Format tv “Mistero”, hanno effettuato un sopralluogo a titolo completamente gratuito, dotati delle più sofisticate apparecchiature per la rilevazione di anomalie elettromagnetiche riconducibili a presenze dell’aldilà. Le loro attese non sono state deluse, anzi, “Angela” non solo ha dato risposta alla loro chiamata, ma come hanno ribadito loro stessi, alla fine del sopralluogo: “tante ed importanti anomalie sono state rilevate e tutte insieme, evento assai raro”.  Questa non vuole essere una verità assoluta, e Roberto Ferrari non ha nessuna pretesa, lui da grande scettico che era,per quanto lo riguarda, non ha più paura, convive felicemente col il fantasma della piccola “Angela” senza problemi di nessuno tipo, la stesura e diffusione del suo libro ne sono la riprova, la storia di chi ha toccato con mano e vissuto quotidianamente gli scherzi di questa bimba del passato, che vuole solo giocare con lui e la sua famiglia. Il sopralluogo dei Gost Hunter volevano essere una conferma che sicuramente potrà lasciare sbigottiti molti, e taluni perplessi, varcare la soglia dell’aldilà ed affrontare temi scottanti e delicati come questi da sempre dividono le coscienze e le religioni. Per saperne di più potete contattare l’autore sia su Facebook, che sulla sua pagina web http://www.robertoferraribooks.com/

inviato da: Sabina Dall'Aglio