Skip to content

 3,989 Visite totali,  7 visite odierne

San Donato Milanese ricorda Enrico Mattei

CS SDM

Si apre il programma delle celebrazioni in memoria del fondatore di Metanopoli, cerimonie ed eventi fino al 4 dicembre, giorno dedicato a Santa Barbara.

«FIN DALLE OTTO, la piazza e tutte le strade di Metanopoli erano state invase, nonostante la pioggia fittissima, da una enorme folla di uomini e donne, giunti anche da lontano per rendere omaggio all’ingegner Mattei e ai suoi due compagni di volo, con lui periti nel disastro di Bascapè. Il pur vasto interno della chiesa di Santa Barbara, a Metanopoli, non ha potuto contenere tutti e moltissime persone sono rimaste pertanto fuori dal tempio durante la funzione». Così l’inviato speciale del Corriere della Sera apriva la cronaca della cerimonia funebre officiata a San Donato il 29 ottobre 1962, a due giorni tragica scomparsa del fondatore di Metanopoli. 60 anni dopo la programmazione di eventi e cerimonie per rendere omaggio a Enrico Mattei si aprirà e si chiuderà proprio nella chiesa di Santa Barbara.

Il 25 ottobre alle 8.30 nell’edificio ecclesiastico di Metanopoli, su impulso dell’Associazione Pionieri e Veterani Eni sarà celebrata una messa commemorativa per ricordare Enrico Mattei e tutti i defunti del gruppo del Cane a sei zampe. Al termine della funzione, i presenti si muoveranno in corteo – guidato dal gonfalone cittadino – verso il primo palazzo uffici dove, di fronte al busto di Mattei, il Sindaco e altri rappresentanti della comunità pronunceranno alcune parole di cordoglio. A seguire, l’Apve metterà un pullman a disposizione di quanti vorranno partecipare a un breve momento commemorativo presso il memoriale di Bascapè. Sempre domani, alle 16 in Cascina Roma, l’Associazione proporrà “I palazzi uffici Eni, dal Primo al Quinto”, excursus storico sugli edifici direzionali di Metanopoli introdotto da Lucia Nardi, responsabile iniziative culturali Eni, con la partecipazione di Andrea Anselmi, architetto e curatore della rubrica di SanDonatoM.ese “Ieri, oggi, domani” e di Sandra Scapinelli, architetto e coordinatrice dell’iniziativa.

Giovedì 27 alle 11, in occasione dell’anniversario, al parco Enrico Mattei di via Caviaga, l’Amministrazione cittadina svelerà una targa con il volto del primo presidente di Eni, ritratto da uno scatto fotografico realizzato a San Donato nel dicembre del 1955 dal sandonatese Elio Rodriguez. Nel pomeriggio, nella chiesa di Santa Barbara alle 15, si terrà la sessione pomeridiana dell’iniziativa culturale promossa dalla Arcidiocesi di Milano dal titolo “Da Metanopoli alle Olimpiadi 2026”. In programma una tavola rotonda dedica all’arte al servizio del culto e un intervento di Davide Colombo che racconterà degli artisti coinvolti da Mattei nella realizzazione di Santa Barbara e uno di Paola Zanolini che, negli scorsi mesi, si è occupata del restauro del soffitto della chiesa di Metanopoli.

L’omaggio a Mattei, dopo questa prima fase programmata nei giorni della ricorrenza, proseguirà a novembre con un doppio appuntamento culturale nato dalla collaborazione tra il servizio cultura del Comune e l’Archivio storico di Eni. Entrambe le iniziative ruoteranno attorno alla scoperta, nel secondo dopoguerra, del metano in Pianura Padana attraverso la condivisione di documenti inediti condensati in una mostra fotografica e in un reading realizzati in esclusiva per la nostra città. La mostra, ospitata in Cascina Roma dal 21 novembre al 4 dicembre, sarà strutturata su una trentina di fotografie che ricostruiranno la storia dell’ideazione e realizzazione dei metanodotti, progetto avviato a Metanopoli dando il via alla modernizzazione dell’intero Paese. Il reading, in programma giovedì 24 novembre alle 21 in sala Consiliare, sarà introdotto da Lucia Nardi, che delineerà il contesto storico, e interpretato da Laura Curino, autrice e attrice torinese, tra i maggiori interpreti del teatro di narrazione, che in passato ha raccontato la figura di Mattei con lo spettacolo “Il Signore del cane nero”.

Gli eventi conclusivi del programma in memoria di Mattei si svolgeranno in un giorno a lui particolarmente caro: domenica 4 dicembre, data in cui si festeggia santa Barbara, patrona degli operatori di idrocarburi. L’Associazione Nazionale Partigiani Cristiani proporrà (alle 14.30 nell’auditorium della scuola Maria Ausiliatrice) il convegno “Mattei per sempre”, nel corso del quale l’associazione assegnerà il premio culturale “Come Barbara” a Vincenzo Calia, magistrato che nel 1994 avviò un’indagine (chiusa nel 2003 e poi archiviata nel 2005) con la quale venne stabilito che la fine del presidente dell’Eni non fu dovuta a un incidente ma al sabotaggio dell’aereo. La giornata e la programmazione in ricordo di Mattei si chiuderà con il tradizionale concerto di musica classica promosso dall’Associazione Pionieri e Veterani Eni dedicato a santa Barbara (alle 21, nella chiesa di Metanopoli).

«La coralità di iniziative dedicate a Mattei – commenta il Sindaco Francesco Squeri – è testimonianza di come, a distanza di tanti anni, la nostra comunità sia ancora fortemente riconoscente alla figura che ha reso Metanopoli e San Donato straordinarie esperienze urbane e sociali. Il modo migliore di ricordarlo, in un momento tragico per molti e drammatico per il mondo intero, è di ripensare al suo insegnamento e di rivitalizzarlo. Sono almeno quattro le lezioni da non disperdere: l’approvvigionamento energetico, la formazione, la cura della memoria e delle origini, la visione del futuro. Come Amministrazione faremo il possibile per dare seguito a questi insegnamenti».

logo_bikepoint

Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI N>O>I / RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORKDIVENTA SOCIO