Protezione Civile: volontari d’eccezione

24 ore straordinarie per 63 bambini di quarta e quinta elementare delle scuole Montessori e Cavalcanti nei giorni 17 e 18 Maggio, trascorse con i volontari della Protezione Civile. La bella esperienza si è svolta presso la scuola di via Cavalcanti. Sul campo di pertinenza, intorno all’edificio, sono state montate 7 tende da campo per ospitare i piccoli volontari durante la notte. L’appuntamento aveva un filo conduttore, che in questa occasione era il terremoto (la volta precedente, con i ragazzi dell’Aioss, era stato lo spegnimento di incendi). Le cose da sapere in caso di eventi sono davvero tante, e il comando COM 20 della Protezione Civile di zona, presente  il responsabile sangiulianese Maurizio Bertozzi,  ha fatto sì che i piccoli ospiti abbiano potuto avere un’idea concreta di ciò che fanno i volontari quando succede un movimento tellurico importante, che spesso provoca danni di diversa natura ed entità.
Molto importante è il ruolo delle comunicazioni, per cui i piccoli ospiti hanno potuto cimentarsi con radio e trasmittenti, bisogna poi pensare ai soccorsi sanitari, eventuali crolli con ricerca di persone che potrebbero trovarsi sotto le macerie, eventuali incendi, per cui bisogna spegnere un fuoco, fino addirittura  costruire una teleferica! Insomma 24 ore intense, con la condivisione di pranzo, cena e colazione, giocando a fare i “grandi” e senza aiuti dai genitori, tornati a prendere i pargoli domenica mattina.  Quando, dopo i saluti della dirigente scolastica delle due scuole Tiziana Germani, dell’Assessore al volontariato Carminati, del responsabile della Protezione Civile, da cui hanno ricevuto un sacchetto regalo con loro gadget, era ora di tornare a casa, lo hanno fatto consapevoli di avere fatto una bella lezione “sul campo”, invece che sui banchi di scuola.

Redazione RecSando Angela Vitanza.

{gallery}00938_volontati_pc{/gallery}

 6 Visite totali,  3 visite odierne