Proseguono le iniziative dedicate al 70esimo

A pochi giorni dall’importante anniversario della Liberazione, la programmazione entra nel vivo con due momenti di approfondimento e un grande concerto
 
A inaugurare il calendario delle manifestazioni dedicate alla Festa della Liberazione è stata la conferenza, dedicata alla storia degli scout di Monza e Milano che si ribellarono al fascismo (La primavera delle Aquile Randagie), che il 16 aprile ha riempito la Sala Consiliare. Tra due giorni, toccherà invece a Cisco (ex front man dei Modena City Ramblers) e alla sua band il compito di coinvolgere i cittadini nel percorso di avvicinamento ai festeggiamenti del 25 Aprile. Giovedì 23, il tour Matrimoni e funerali farà tappa nel piazzale del Comune per un concerto completamente gratuito (dalle 21.30), che alternerà brani tratti dal nuovo album di Stefano “Cisco” Belotti a vecchi classici del suo repertorio.  
La “vigilia” della Liberazione sarà dedicata, invece, a due figure che, in ambiti differenti e con mezzi diversi, si sono opposte con coraggio a regimi e dittature: Giacomo Matteotti e Charlie Chaplin. Alle ore 10.30 in via Libertà, verrà posata una nuova targa (realizzata in collaborazione con l’Anpi San Donato) per ricordare, insieme ai bambini della scuola elementare a lui intitolata e alla professoressa Marina Cattaneo della Fondazione Kuliscioff, il parlamentare antifascista che disse: «Uccidete pure me, ma l’idea che è in me non la ucciderete mai!». L’inaugurazione sarà preceduta dall’esibizione del Civico Istituto Musicale. Sempre venerdì 24 ma alle 21, in Sala Consiliare, verrà proposta la proiezione del film, uscito nel 1940 e candidato a 5 premi Oscar, Il grande dittatore, diretto e interpretato dall’indimenticabile Chaplin (ingresso libero).