Prevenire e contrastare le mafie. Il ruolo degli enti locali

Entra nel vivo il corso “Prevenire e contrastare le mafie. Il ruolo degli enti locali”, rivolto ad amministratori locali e cittadini di tutto il Sud Milano. Nell'incontro di sabato 14 giugno dalle 9.30 alle 12.30 in Sala Previato verrà affrontato un tema di attualità piuttosto sentito: “mappatura e geografia della presenza delle mafie in Lombardia”.
Sarà David Gentili, presidente della commissione comunale antimafia di Milano e referente regionale di Avviso Pubblico in Lombardia, a prendere in esame i vari aspetti che riguardano l'argomento: dati, consistenza del fenomeno, e possibile strumenti di prevenzione.
E' il terzo appuntamento del corso a partecipazione gratuita, realizzato e promosso dall'assessorato alla Cultura.

“E' di qualche anno fa l'affermazione 'a Milano e in Lombardia la mafia non esiste'.
Una frase avventata e da irresponsabili, oltre che smentita dai fatti. Le cronache hanno dimostrato l'esatto contrario: almeno dagli anni novanta in poi ci sono stati casi clamorosi di infiltrazioni delle mafie al Nord, e soprattutto nell'hinterland milanese. Anche in tempi più recenti si sono verificati episodi che hanno suscitato non poco clamore.
Fare formazione e attività di prevenzione diventa allora fondamentale: San Giuliano c'è, e porta il suo contributo attivo e concreto.
Mettiamoci la faccia e non restiamo a guardare: solo così potrà veramente cambiare qualcosa”, ha commentato l'assessore all'Educazione e Cultura Maria Morena Lucà.
Il corso “Prevenire e contrastare le mafie. Il ruolo degli enti locali”, organizzato dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con l'associazione “Avviso Pubblico – Enti Locali e Regioni per la Formazione Civile contro le mafie ”, è realizzato a San Giuliano Milanese per la prima volta. 
Il quarto e ultimo incontro si svolgerà sabato 21 giugno e riguarderà: “Il ruolo degli enti locali nel contrasto all’evasione e all’elusione fiscale”.
Relatore: Maria Ferrucci, Sindaca di Corsico e Vice Presidente di Avviso Pubblico.