Pranzo di fraternità a Natale

PRANZO DI FRATERNITÀ A NATALE

Da ormai più di dieci anni si rinnova la tradizione del pranzo di Natale proprio a mezzogiorno del 25 dicembre, organizzato dalle sette parrocchie della città e ospitato presso l’oratorio della Parrocchia San Carlo. La scelta vincente di questo appuntamento si fonda sul coinvolgimento a diversi livelli di tante persone: chi prepara qualche giorno prima la pasta al forno, chi prepara a casa un secondo piatto (rigorosamente non di maiale, per poter far partecipare anche molti amici musulmani) o un contorno portandolo in oratorio uno o due giorni prima, chi alla mattina prepara la tavolata o sta in cucina, chi dopo la messa di Natale si mette a disposizione per servire, chi nel pomeriggio anima la tombolata o il pomeriggio in musica, chi porta qualche premio per la tombola, chi si dà da fare per invitare singoli e famiglie, vicini di casa che possano gradire questo invito. Così anche chi si ritrovasse solo a Natale o con mezzi insufficienti per celebrare in modo più festoso del solito il giorno del Natale sa di poter trovare una comunità che desidera solo far festa insieme. Per qualcuno è la possibilità per non vivere il natale in solitudine.

Pure i bambini sono coinvolti: a loro il compito di rinunciare a un dolce che è stato loro regalato o alla mancia dei nonni per condividere coi loro coetanei qualcosa di dolce a Natale.

Chiunque, in una qualsiasi delle forme indicate, può contribuire anche senza essere presente alla riuscita di questa iniziativa che regala sicuramente un sorriso e una speranza a chi vorrà partecipare di persona.

Forse più che mille proclami sulle tradizioni del Natale vale la pena mostrare come la nascita di Gesù sia occasione di fraternità, condivisione e pace tra tutte le persone di buona volontà.

Sede: oratorio San Carlo Borromeo, via De Nicola 6, San Giuliano Milanese (a fianco del Comune).
Info e adesioni o disponibilità di volontari o  raccolta di piatti e premi: Discepole del Vangelo, 0298246933 sangiuliano.mi@discepoledelvangelo.it

Inviato da Don Nicola Cateni, Parroco della Parroccchia di San Carlo Borromeo