PAULLO: Qualcosa di preoccupante è accaduto. MENO 2000 VOTI

A Paullo la campagna elettorale più inconsistete a cui abbiamo assistito. Vittoria col crollo !

Mi fa piacere che non ci siano stati scossoni rispetto al passato e che la lista Per Paullo Città abbia vinto, anche se è stata la campagna elettorale più inconsistente a cui abbiamo assistito eppure di materiale di cui parlare e confrontarsi ce n’era in abbondanza.
Si poteva parlare, della caserma dei carabinieri che danno oramai per trasferita a Tribiano, del centro sportivo ridotto ad un solo campo di calcio per di più senza un filo d’erba, della vecchia scuola elementare che non si capisce che futuro possa avere e del distretto sanitario da rilanciare e per il quale chiedere maggiori servizi.

Non si è parlato con chiarezza del funzionamento del Comune, delle continue vendite del patrimonio e delle prospettive economiche.

Di tutto questo non si è parlato con la cittadinanza e invece io credo che più ci sia il dialogo, l’ascolto e il confronto tra idee e opinioni diverse sia una ricchezza.

Vorrei solo ricordare che nelle passate amministrazioni, Sindaco Gatti e Sindaco Mazzola, la maggioranza del paese riconosceva la buona amministrazione con esiti elettorali di tutto rispetto.

Per fare qualche esempio nel 1999 il Sindaco Massimo Gatti arrivava al 72.93% con 4621 preferenze, il Sindaco Mazzola Claudio nel 2004 67.4 % con 4300 preferenze.

Ecco forse si è persa la memoria, nel ricordare a tutti che oggi più che mai c’è bisogno di una amministrazione trasparente e vicina al cittadino dove i servizi vengono mantenuti sul territorio.

Mi auguro che il gruppo dirigente locale sia in grado di capire che qualcosa di preoccupante è accaduto, mancano circa 2000 voti all’appello rispetto al passato e non c’è più tempo da perdere se si vuole recupere e operare per il bene comune.

Alberto Pacchioni
Ex Consigliere Comunale di Paullo