Home » Blog » Pagamenti: San Donato tra gli Enti virtuosi

Pagamenti: San Donato tra gli Enti virtuosi

Il nostro Comune figura nella ristretta cerchia di istituzioni (500 su 20mila)delineata dallaRagioneria Generale dello Stato sulla base della rapidità nella gestione delle fatture
 
Nota di merito per il lavoro dell’Ente. Il Comune di San Donato è stato inserito nella ristretta cerchia di istituzioni virtuose, la cui “virtù” è stata misurata dalla Ragioneria Generale dello Stato sulla base della rapidità nella gestione dei pagamenti delle fatture elettroniche. Il rilevamento – effettuato su un arco temporale che va dal luglio 2014 a dicembre 2015 raffrontando i dati della piattaforma per il monitoraggio dei crediti commerciali verso le pubbliche amministrazioni – si traduce in un riconoscimento delle “buone pratiche” di 500 enti pubblici (tra i quali figura anche San Donato) su un totale di 20mila, tanti sono infatti quelli registrati (seppur solo 7.400 siano qualificati come attivi).  
San Donato entra a pieno titolo nella cerchia degli Enti virtuosi figurando in tutte e tre le classifiche stilate dalla Ragioneria Generale dello Stato. Nella graduatoria relativa allaPercentuale di importo pagato il nostro Comune risulta al 311esimo posto grazie al pagamento dell’86% delle 2.372 fatture (per un ammontare complessivo di circa 16 milioni e mezzo di euro) prese in carico al momento della rilevazione. Per quanto riguarda i Giorni medi ponderati di pagamento l’Ente si piazza alla 439esima posizione garantendo il saldo delle fatture mediamente in 45 giorni. Nei Giorni medi ponderati di ritardo, infine, la struttura cittadina si posiziona al 427esimo posto con un ritardo medio nel caso dei pagamenti tardivi pari a 6 giorni.
 
«Accogliamo con soddisfazione – commenta l’Assessore al Bilancio Angelo Bigagnoli – l’inserimento del nostro Comune nella ristretta cerchia di Enti virtuosi in materia di pagamenti. La rapidità nel saldo delle fatture ha un’importanza fondamentale in quanto i ritardi possono creare difficoltà economiche alle aziende. Difficoltà che spesso, purtroppo, si ripercuotono sui lavoratori. Scorrendo i dati elencati nelle classifiche, inoltre, si ha modo di verificare come anche nel settore pubblico vi siano molte persone che lavorano con diligenza e coscienza. Tra queste figurano anche i dipendenti del nostro Ente come certificato dall’Agenzia dell’Entrate. Ritengo pertanto sia doveroso rivolgere loro un sentito ringraziamento da parte della città».

 31 Visite totali,  2 visite odierne