11,870 Visite totali,  7 visite odierne

Nella pagina facebook ufficiale del Comune di San Donato Milanese l’opinione di una concittadina viene censurata
PRATONE NO AL CONSUMO DI SUOLO NELLA CITTÀ DI SAN DONATO MILANESE

Nella pagina facebook ufficiale del Comune di San Donato Milanese viene pubblicato quanto segue:
Comune di San Donato Milanese ha pubblicato un video nella playlist Urbanistica — a San Donato Milanese.
24 ottobre alle ore 13:00  ·
NUOVO PGT

Due anni di lavoro per orientare lo sviluppo della San Donato del 2030. Oggi vi parliamo del Piano di Governo del Territorio che verrà illustrato il prossimo martedì in Consiglio Comunale. Buona visione!

Alcuni cittadin* commentano e in particolare una nostra concittadina commenta:

 Cemento, cemento ed ancora cemento. Diventeremo un borgo anonimo di periferia che perderà quel tratto distintivo di città immersa nel verde che la ha sempre caratterizzata. Si tuteleranno i legittimi diritti acquisiti degli speculatori, si creerà traffico ed inquinamento, non verranno migliorati ed incrementati i servizi, avremo interi palazzi uffici sfitti, edifici cittadini sotto utilizzati e spesso fatiscenti, avremo un centro civico di cui nessuno (tranne voi) sente il bisogno, mentre si distruggerà allegramente suolo prezioso. Tutto ciò, oltre al danno all’ambiente, farà anche perdere valore all’intero patrimonio immobiliare cittadino perché nessuno riterrà più “di pregio” un anonimo paese che nel corso dei decenni è stato solo capace di distruggere la propria bellezza.

Prontamente risponde il Consigliere Comunale Andrea Pasqualini:

Gentile sig.ra Quickly forse non ha letto alcun documento relativo al lavoro svolto in questi due anni che va esattamente nella direzione opposta a quanto da lei affermato. Stiamo parlando della Variante al PGT 2021, le sue considerazioni valgono per il PGT 2010 approvato nel 2011 dal Centrodestra con la giunta Dompè. Infatti con questa variante andremo a ridurre del 40% il consumo di suolo nella nostra città che il Centrodestra aveva approvato nel 2011.

A questo punto dovrebbe arrivare la contro risposta della nostra concittadina, ma …. Appena scrive la risposta arriva la pronta censura della nostra Amministrazione trasparente e aperta al dialogo e all’ascolto dei cittadini.

Con quale motivazione arriva la censura ?

Il tuo commento viola i nostri standard della community in materia di spam, Nessun altro può vedere il tuo commento. Abbiamo creato questi standard per impedire pubblicità falsa, frodi e violazione della sicurezza, se ritieni che abbiamo commesso un errore puoi contestare la decisione.

Ovviamente la nostra concittadina ha contestato la decisione, ma la sua contro risposta non è mai stata pubblicata.

Come Rete Civica, da sempre precursori del dialogo, sentiamo in dovere di pubblicare il commento che è stato censurato dalla pagina ufficiale facebook del Comune di San Donato Milanese e come potrete voi stessi leggere non vi è nulla di offensivo, non ci sono cose false e violazioni degli standard civili di comunicazione.
Buona lettura a tutti

Gentile Signor Pasqualini, se prima di scrivere si informasse, forse eviterebbe figuracce. Partecipando al comitato “Salviamo il Pratone” abbiamo letto e studiato la documentazione disponibile, inoltre ho partecipato personalmente all’ incontro con Sindaco e Vicesindaco cui eravamo stati invitati, a gennaio 2021.Visto che lei fa inutile dietrologia politica, ricordo che la convenzione decennale del 2007 fu firmata dall’allora Sindaco PD Taverniti (tre giorni prima delle elezioni, nelle quali vinse Dompè) e che la proroga del 2013, su richiesta dell’investitore visto che il mercato immobiliare viveva un momento di crisi, fu firmata dall’attuale sindaco. Tale favore fu compensato con 1,5 Milioni di Euro che entrarono nelle casse cittadine (diviso per circa 30000 cittadini fa 50 Euro/cittadino: questo è il prezzo della nostra salute). Si poteva mandare l’investitore per funghi (magari non avrebbe costruito entro il 2017 e la convenzione sarebbe scaduta), invece fu fatta questa scelta, della quale non si può certamente accusare i predecessori. Su una cosa le do ragione. I costruttori non hanno colore e sanno essere molto convincenti con chiunque: prova ne è che non esiste alcuna opposizione politica a questo scempio che si abbatterà sulla nostra città.

Si ricordi anche che siamo nel 2021, stiamo cercando di uscire dalla pandemia e stiamo vivendo un periodo in cui l’importanza delle nostre azioni in merito alla sostenibilità ambientale è di importanza cruciale. Dunque, mi aspetterei che la politica locale guardasse avanti, a quello che sarà la città nel 2031 e non continuasse a guardare indietro. È un dato di fatto:

  1. la costruzione di 800 appartamenti (circa 2400 persone, se va bene 1200 automobili) tra DGO e Pratone vi sta bene e che non avete fatto neanche un tentativo per risolvere in meglio l’impatto sulla città’;
  2. non verranno incrementati i servizi per la città;
  3. l’amministrazione comunale ci metterà’ del suo devastando una porzione del Pratone per farsi costruire un centro civico, di cui se ne potrebbe fare a meno;
  4. se ne stanno andando Saipem, Snam e ci troveremo a breve con una grande quantità di uffici sfitti.

 

Nessuno ha cercato di guardare alla “città del futuro” sotto questo aspetto, ma si campa alla giornata. L’ambiente serve solo per giustificare gabelle (strisce blu), piste ciclabili mal progettate e pagate coi fondi europei, punzonatrici per biciclette. Ma sulle cose importanti, non ci siete, non combattete nemmeno. Magari non si può veramente fare nulla per impedire all’investitore di realizzare il suo business, ma da lì a farlo passare come una grande conquista green é una presa in giro per l’intelligenza delle persone.

Quando avremo la via Gramsci intasata da 300 auto in più, e la via Fermi intasata da altre 900, andate pure a raccontare ai cittadini che è colpa della destra…

logo_bikepoint

Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI N>O>I / RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORKDIVENTA SOCIO