963 Visite totali,  3 visite odierne

…Le Ragazze del programma #NienteDiSerio

nientediserio_camilla_letizia

Intervista a Camilla Ferrario e Letizia Iosa

Ad un anno dalla prima puntata del Vostro programma: com’è stato questo anno per Voi?

Camilla & Letizia: È stata un’annata difficile, come un po’ per tutti, la pandemia ha generato la necessità di una riflessione su tutti quei rapporti che in quel momento erano in stand-by. Ecco allora la realizzazione di essere circondate da giovani pieni di interessi e progetti in svariati ambiti: perché non parlarne sui social, il medium per eccellenza della nostra generazione di “nativi digitali”?

Inizia così il percorso di #NIENTEDISERIO che si può pensare diviso in due parti: per i primi sei mesi, da marzo a settembre 2020, Camilla ha portato avanti il progetto tramite la sua pagina Instagram per le prime due stagioni (36 puntate). Dopodiché, tramite una sorta di annuncio di lavoro sempre sui social, Letizia è entrata a far parte di quello che è diventato il TEAM di #NIENTEDISERIO. Insieme abbiamo dato vita ad una terza stagione molto più strutturata – realizzando una serie di rubriche – avendo la possibilità poi dallo scorso febbraio di approdare anche sulle frequenze della web radio Radio Active 20068.

Una mia curiosità: come nasce il nome #NIENTEDISERIO?

Camilla: Il nome del programma nasce dalla primissima intervista che ho fatto l’anno scorso: chiesi alla ragazza che intervistavo quale fosse il suo film preferito e lei mi rispose: “Tre uomini e una gamba” in cui c’è la battuta di “E così domani ti sposi” e Giacomino risponde “Sì, niente di serio!”. Mi è subito sembrato perfetto come titolo, dato che tutti i temi sono trattati con leggerezza, ma mai con superficialità.

Com’è strutturato #NIENTEDISERIO ?

Camilla & Letizia: Il programma originariamente nasce dall’idea di utilizzare lo strumento delle dirette su Instagram, in modo da avere uno scambio duplice: da un lato l’intervista all’ospite e dall’altro l’interazione con un pubblico che ci può seguire in tempo reale. Grazie alla possibilità dataci dalla radio (casi di zona rossa a parte) al momento andiamo in diretta contemporaneamente sia dalla nostra pagina IG, sia dalla radio. In questo modo abbiamo la possibilità di far ascoltare delle canzoni selezionate insieme all’ospite al pubblico radiofonico, mentre su Instagram (per ragioni di “copyrights”) i momenti musicali sono sostituiti da alcuni fuori onda tra noi, l’ospite e la chat.
Ad oggi il format consta di due rubriche “fisse”: gli episodi standard in cui parliamo di creatività (es. arte, musica, danza, teatro, scrittura ecc..) e gli episodi “un po’ più seri” in cui invece ci dedichiamo ad argomenti di tipo sociale quali violenza sulle donne, associazionismo, donazione di sangue, università e progetti relativi a realtà complesse delle nostre città.

In arrivo altre rubriche…Non vogliamo svelarvi niente, vedrete Vi stupiremo…

Come siete venute in contatto con la radio e perché avete deciso di creare un programma?

Camilla & Letizia: Per il contatto con la radio dobbiamo assolutamente ringraziare i ragazzi di Progetto Workout, con particolare riferimento alla mitica Maria, (ndr vedesi intervista al Progetto Workout) che ci hanno intervistate per la loro rubrica Belle Storie a Casa Workout (ndr disponibile su https:/www.facebook.com/progettoworkout/videos/461832094984435/). Subito dopo l’intervista ci hanno proposto di partecipare a una delle riunioni del gruppo di Radio Active 20068 e lì abbiamo proposto il nostro format, adattandolo a questa nuova piattaforma.

Ci siamo subito trovate a nostro agio, la famiglia di Radio Active ci ha accolte a braccia aperte dandoci tutte le istruzioni per muoverci in questo ambiente. Abbiamo anche avuto la possibilità di collaborare con i ragazzi di altri due programmi appartenenti al palinsesto, questo spirito di squadra ci ha subito colpito e ci stimola quotidianamente.

Come questo progetto in radio Vi ha cambiato?

Camilla & Letizia: Sicuramente il solo fatto di aver dato vita a questo progetto ha cambiato molto tutte e due.

Se Camilla ha potuto sperimentare nel suo piccolo in un ambito che la affascinava da sempre (quello del giornalismo), dandosi la possibilità di mostrare la sua curiosità, metterla in atto tempestando gli ospiti di domande e anche superando un po’ di paura inziale relativa al giudizio di amici e conoscenti.

Letizia invece, che già aveva la passione per l’arte, ha avuto modo di lanciarsi nel mondo della grafica attraverso quello che è diventato il profilo del progetto. Far parte del team l’ha aiutata anche a aprirsi e acquisire maggior sicurezza in se stessa. Scherzando su questa trasformazione spesso citiamo il film A Bug’s Life in cui il bruco vuole a tutti i costi diventare una farfalla, questo è un po’ quello che ci è successo.

Come conciliate studio/lavoro e radio?

Camilla & Letizia: La divisione del lavoro è per noi la chiave. Il fatto che le grafiche siano gestite da Letizia, gli script per l’intervista da Camilla e tutto il resto (come editing audio-video, ricerca ospiti e upload delle puntate) sia diviso al 50% ci ha reso possibile conciliare gli studi, nel caso di Camilla, e il lavoro, nel caso di Letizia, con la costanza necessaria per il progetto.

Siano benedette le sveglie che impostiamo sul cellulare per ricordarci cosa dobbiamo pubblicare, nonché Google Calendar e le sue notifiche che ci rende più facile organizzare il format incrociando tutti i nostri impegni!

Come riuscite a gestirlo in coppia?

Camilla & Letizia: Conoscendoci da tutta la vita (dal periodo delle scuole materne nello specifico) abbiamo capito che fosse fondamentale scindere il rapporto di amicizia da quello più “professionale” legato al format. Ovviamente la nostra grande amicizia ci permette di comunicare più facilmente e capire anche i non detti, lasciandoci sempre la possibilità di sottolineare apertamente quando le cose non funzionano esattamente come vorremmo. Questo fa sì che ci sia un’ottima sintonia, che speriamo emerga nelle nostre interviste, e al contempo ci permette di risolvere nel minor tempo possibile i problemi che inevitabilmente ci troviamo ad affrontare, come ad esempio internet che salta all’ultimo minuto o gli inghippi con l’audio durante le dirette radio.

In effetti ad ascoltarVi avete quasi la stessa voce, direi che la sinergia è davvero palpabile nel Vostro programma. Vorrei chiederVi ora come le interviste vi hanno arricchito?

Camilla & Letizia: Tutti gli argomenti che selezioniamo sono sempre di nostro interesse, spesso sono scelti proprio affinché possiamo avere una conoscenza un po’ più profonda su alcuni temi o semplicemente ci sia la possibilità di un confronto su quanto ci sta a cuore. Al di là poi dei temi, ciò che davvero ci ha arricchite è stata la possibilità di interagire e venire in contatto con tantissime persone diverse per età, background di formazione, interessi, cultura e tutto questo in un periodo in cui le relazioni sociali sono per lo più ridotte.

Crediamo che il dialogo sia fondamentale per un percorso di crescita abituato all’incontro con l’altro che ci possa permettere di diventare adulti consapevoli e aperti alla bellezza della diversità.

Di seguito Vi ricordo i riferimenti per seguire le splendide Camilla e Letizia:

Non ci resta che ascoltare #NIENTEDISERIO che va in onda la domenica alle h. 21.00 su Radio Active 20068, la splendida radio di Peschiera Borromeo

Carla Paola Arcaini
logo_bikepoint

Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI N>O>I / RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORKDIVENTA SOCIO

Listen to this article
Listen to
this article
Text to speech by Listencat
Text to speech
by Listencat