Home » Blog » La Regione finanzia progetti per la promozione della cultura lombarda

La Regione finanzia progetti per la promozione della cultura lombarda

Regione Lombardia finanzierà con 150 mila euro complessivi sette progetti di promozione della lingua e della cultura lombarda attraverso le sue varietà locali, selezionati attraverso un apposito bando: tra questi, unico della provincia di Milano, figura la rassegna "Cantar di maggio”, organizzata lo scorso maggio a San Giuliano Milanese in partnership con i comuni di Cologno Monzese e Inzago, dedicata alla rivalutazione e alla rivitalizzazione delle tradizioni lombarde, in uno spirito di incontro e amicizia con altre culture locali e regionali.
Venerdì 14 luglio 2017, nella conferenza stampa tenutasi a Palazzo Pirelli, l'Assessore Regionale alle Culture, Identita' e Autonomie, Cristina Cappellini, ha presentato i progetti che hanno ottenuto il contributo regionale: l'iniziativa “Cantar di Maggio” è stata finanziata nella misura massima prevista (80% dei costi).

L'Assessore con delega agli Eventi, Nicole Marnini commenta: “Il nostro progetto culturale, costruito in sinergia con i Comuni di Cologno Monzese e Inzago, ha avuto un successo sotto ogni punto di vista e ha ricevuto i complimenti della cittadinanza con una grande partecipazione di pubblico e ora anche un'importante attestazione da Regione Lombardia. Proprio quest'ultima, infatti, ha annunciato l'esito del bando regionale legato agli eventi e alle manifestazioni di grande rilievo culturale promosse nei vari Comuni e, con grande soddisfazione, siamo lieti di comunicare che San Giuliano Milanese è tra coloro che hanno ricevuto un contributo. L'iniziativa ha avuto un costo complessivo, nei tre Comuni, di 33.139 euro, di cui 26.500 sono stati coperti dal contributo regionale.
Con la rassegna “Cantar di maggio/Cantà de magg”, abbiamo voluto proporre eventi di animazione, musica e incontri culturali legati alle tradizioni lombarde”. Naturalmente, ci sembra doveroso ringraziare in questa sede anche Alessandra Magro, che come Assessore alla Cultura ha contribuito in maniera importante alla buona riuscita del progetto”.

 13 Visite totali,  2 visite odierne