Home » Blog » La befana vien di notte…..diceva una poesia

La befana vien di notte…..diceva una poesia

Non proprio di notte è arrivata quella "vecchina" che, come da circa 15 anni a questa parte, fa visita ai piccoli degenti del  reparto pediatria dell'Ospedale Predabissi a Vizzolo Predabissi. Quest'anno ad aspettarla erano in dodici, perlopiù piccolissimi, per cui nelle camere oltre loro c'erano le mamme.

La "vecchina" con la scopa di saggina, è un'idea della Sezione sangiulianese della Croce Bianca. Armati di tante calze ripiene di dolciumi, rende un pochino più dolce la degenza in questo giorno di festa ai bambini costretti in un letto d'ospedale.
Finito questo "volo", è successivamente "atterrata" in sala Previato in piazza della Vittoria,dove le calze sono andate ai bambini accorsi alla proiezione del film di cartoni animati Winnie the Pooh, offerta dall'Amministrazione Comunale – Assessorato alla cultura.
Le ultime calze sono andate a ruba da parte dei bambini  all'uscita dalla Santa Messa, dove si è ricordata la vera Festa del giorno, ovvero l'Epifania, in cui si  ricorda la "Manifestazione di Gesù Bambino" al Mondo e l'Adorazione dei Re Magi. 

{gallery}https://www.flickr.com/photos/recsando/sets/72157675217118603/{/gallery}

Questa è la festa più importante dopo la Pasqua, ha spiegato don Alessandro Lucini nella sua Omelia, perchè ci ricorda che è il momento in cui Gesù, si è manifestato al mondo , ricevendo la visita di tre Re, provenienti da luoghi diversi, che si sono messi in cammino, attraversando anche di notte luoghi impervi e pericolosi,  seguendo una stella, per loro rivelatrice della nascita di un Re,  riconosciuto quale figlio di Dio. 
Redazione RecSando Angela Vitanza – Foto Luigi Sarzi Amadè.

 52 Visite totali,  2 visite odierne