Home » Blog » L’unione fa la forza

L’unione fa la forza

L’UNIONE FA LA FORZA

Mercatino di Natale per raccogliere fondi nella scuola di via Libertà

Mercoledì 3 dicembre la scuola primaria di via Libertà (G. Matteotti) si è trasformata in un colorato mercatino di Natale. Dietro i banchetti c’erano i genitori che hanno speso un’intera giornata (molti prendendo ferie al lavoro) per i bimbi e il luogo per loro in questo momento più importante, la scuola. Questa è la seconda edizione del “Mercatino Dolce Natale”, e sorprendentemente è riuscita a superare il successo della prima.
L’idea era nata all’inizio dello scorso anno scolastico dal comitato genitori che, rilevato l’incombente bisogno di fondi (nella scuola italiana non è certo una novità), ha deciso di non starsene con le mani in mano, ma di trovare una soluzione. Ha subito riscontrato l’appoggio di insegnanti e dirigente scolastico, e così un’intera scuola si è messa in moto. Sui banchetti del mercatino c’erano giochi e libri usati, torte e biscotti (così buoni da iniziare a farsi una certa fama), manufatti e lavoretti di bambini, insegnanti, ma anche genitori e parenti, insomma proprio tutti! Naturalmente il successo è stato assicurato

Raccolta Fondi per la scuola di Via Libertà

Con quanto ricavato l’anno scorso il comitato genitori ha deciso di donare alla scuola vario materiale per le ore di educazione fisica, libri e video per la biblioteca, una lavagna L.I.M., hanno finanziato una progetto d’arte e hanno istituito un fondo per aiutare le famiglie in difficoltà a pagare le gite scolastiche. Quest’anno il comitato deve ancora decidere come impegnare i sostanziosi proventi, ovviamente in accordo con la scuola.
Bisogna dire che oltre ai miglioramenti materiali che porta alla scuola, il mercatino crea molto di più: una grande collaborazione e un’atmosfera un po’ romantica da insieme-ce-la-si-può-fare. Da una parte ci sono insegnanti e personale A.T.A.1 che si sono impegnati tantissimo, rimanendo a lavorare fino a tarda sera, dall’altra genitori che tra e-mail (numerosissime, ve lo assicuro), telefonate e riunioni, sono riusciti ad organizzare tutto. In mezzo, dei felici bambini che oggi si aggiravano per il mercatino facendo spese e indicando tutti fieri i propri lavoretti. Insomma, la scuola è di tutti e tutti possono fare qualcosa, e questo è come la scuola di via Libertà ha deciso di reagire alla diffusa crisi di cui ci si lamenta.
 

1 Il personale amministrativo, tecnico e ausiliario, il personale non docente che lavora nella scuola (N.d.R)

Redazione RecSando – Camilla Falsetti

 19 Visite totali,  4 visite odierne