INCONTRO GIUNTA-COMITATO: NIENTE DATE CERTE MA BUONE NUOVE

 Si è tenuto in sala Giunta il previsto incontro tra gli Amministratori comunali e il Comitato Di Vittorio/Parri/Certosa, durante il quale sono state illustrate le linee di indirizzo dell’Amministrazione Comunale per quanto riguarda il futuro della città e, in particolare, del nostro quartiere. Date certe non ve ne sono ma l’avvio di molte iniziative (alcune di respiro triennale) dovrebbe ormai essere alle porte.

Di sicuro ci sono gli oneri di urbanizzazione in arrivo che permetteranno una spesa in termini di lavori pubblici di circa 1000 euro a cittadino. Alla risistemazione di piazza Tevere e la rivisitazione della viabilità di Certosa sono stati destinati ben 990.000 euro e il relativo progetto dovrebbe essere presentato a breve ai cittadini per poter dare l’avvio ai lavori nel mese di maggio. L’idea è quella di eliminare il traffico di attraversamento del quartiere, migliorare i percorsi sia veicolari che pedonali, riqualificare strade, marciapiedi e spazi verdi per favorire anche la socialità. Certosa sarà il primo quartiere sandonatese interamente “area 30″, nel senso che i veicoli dovranno procedere esclusivamente a quella velocità grazie anche a un sistema di dissuasori. Altri fondi verranno destinati all’edificio di via Parri che ospita il Centro di Aggregazione Giovanile: sia l’interno che gli spazi verdi saranno oggetto di un’opera di riqualificazione che vedrà protagonisti delle scelte proprio i giovani che lo frequentano. L’area esterna della scuola Greppi, invece, vedrà la sua sistemazione definitiva solo l’anno prossimo. Deve infatti ancora terminare il cantiere stradale, le cui lungaggini si protrarranno ancora fino ad aprile, data prevista per la consegna dei primi appartamenti dell’area ex-Bull (in concomitanza dovranno giocoforza essere concluse le opere di urbanizzazione relative, delle quali fa parte proprio la nuova sistemazione di quel tratto stradale).

Al via tra poco anche i lavori per la riqualificazione della stazione di Borgolombardo: tra febbraio e marzo il cantiere dovrebbe avere inizio. Mentre sarà previsto un cancello per chiudere il sottopasso nelle ore notturne e la posa di alcune telecamere (in quota al nostro Comune) RFI non metterà la tanto desiderata biglietteria automatica a causa dei probabili vandalismi e chiuderà definitivamente, per lo stesso motivo, le toilettes pubbliche. Un vero peccato. In dirittura d’arrivo, invece, la trattativa sulla Campagnetta che consentirà al Comune di acquisire definitivamente l’area per realizzarvi il noto parco pubblico.

Per quanto riguarda il parcheggio ex-Pirelli, le volumetrie generate su quel comparto stanno per essere cedute al costruttore del nuovo hotel (che si collocherà nell’area vicino al Mac Donald’s), sicchè l’acquisizione a patrimonio pubblico dell’area è , a questo punto, ormai cosa fatta. Staremo a vedere se il Comune sarà in grado ti tenerla pulita e in sicurezza finchè non partiranno i lavori per la realizzazione del parco attrezzato che, invece, non sono prossimi in quanto il progetto deve ancora essere predisposto. Al momento è stato impedito almeno l’accesso veicolare all’area tramite alcuni dissuasori e tra poco (tempo 20 giorni) dovrebbero essere eliminate le baracche, a cura della proprietà del parcheggio.

Insomma, si sta preparando una primavera densa di novità per il nostro quartiere, che vedrà anche i cittadini protagonisti attraverso i meccanismi della progettazione partecipata. La Giunta sembra inoltre intenzionata a calendarizzare incontri precisi e a scadenze circa trimestrali con il Comitato per aggiornarlo e tenersi aggiornata a sua volta sulle problematiche del quartiere. un tipo di organizzazione più volte richiesta da parte del comitato e che ora sembra finalmente, tra molti condizionali e alcune certezze, andare a regime.