Il Comune cerca cittadini volontari come “guardiani” per le “zebre”

Lanciata la ricerca di persone da “arruolare” per mettere in sicurezza gli attraversamenti pedonali davanti alle scuole elementari. In base alle adesioni, il servizio partirà con il nuovo anno scolastico
 
Veglierà sulle “zebre” di fronte alle scuole, ma soprattutto il suo compito sarà aiutare e garantire l’incolumità dei bambini che su quelle zebre transiteranno per andare a (o uscire da) scuola. L’Amministrazione comunale ha istituito la figura dell’Ausiliario volontario per la sicurezza scolastica, con l’intento di innalzare il livello di controllo della viabilità in prossimità dei plessi scolastici (in particolare le elementari), integrando il servizio offerto dalla Polizia Locale che, a causa dell’organico sottodimensionato rispetto alle esigenze territoriali, non riesce a garantire la presenza quotidiana di fronte a tutte le scuole.

Ideata e battezzata la nuova figura, ora si tratta di darle un volto. Anzi, molti volti. Perché l’Amministrazione, nel lanciare la ricerca di volontari, si aspetta una buona risposta, come già accaduto con i tanti patti di collaborazione sin qui siglati nell’ambito di San Donato Condivisa, progetto che ha coinvolto moltissimi sandonatesi nella cura e valorizzazione della città, attraverso la condivisione di parte del proprio tempo libero a favore dei propri concittadini.
 
I candidati devono risiedere in città, avere un’età compresa tra i 18 e i 75 anni e rendersi disponibili da settembre a giugno negli orari scolastici di entrata e uscita (dalle 8.15 alle 8.45 e dalle 16.15 alle 16.45), oltre ad avere l’idoneità psico-fisica a svolgere l’incarico che non sarà retribuito, ma sarà coperto da polizza assicurativa per infortunio e responsabilità civile verso terzi. Le candidature si potranno presentare entro sabato 30  luglio, consegnando o inviando al protocollo dell’Ente il modulo allegato all’avviso esplorativo presente sul sito istituzionale e al Punto Comune.
 
«Il ruolo dell’Ausiliario Volontario per la sicurezza scolastica, pur nella sua semplicità – spiega l’Assessore alla sicurezza e coesione sociale Serenella Natella – riveste una grande importanza, in quanto rivolto alla tutela dei nostri bambini. Il nostro auspicio è che la voglia di partecipazione che percepiamo da parte di molti sandonatesi e che, attraverso i diversi strumenti partecipativi, siamo riusciti a convogliare e valorizzare, anche in questo caso produca i frutti sperati, facendo “arruolare” dal Comune tanti sandonatesi volenterosi».
 

 5 Visite totali,  1 visite odierne