Home » Blog » Il Comune adotta Open Data

Il Comune adotta Open Data

Il Comune di San Giuliano adotterà a breve l’innovativo sistema “Open Data” che consentirà di mettere a disposizione dei cittadini tramite via telematica dati e informazioni in maniera trasparente; l’annuncio è stato dato nel corso del seminario “Trasparenza e innovazione: come attuare gli obblighi di diffusione delle informazioni della P.A.” che si è svolto nel pomeriggio di giovedì 21 novembre al Palazzo delle Stelline di Milano nell’ambito di “Risorse Comuni”, una manifestazione dedicata alla Pubblica Ammnistrazione locale promossa da ANCI Lombardia e organizzata da Ancitel Lombardia.
Durante il suo intervento, il sindaco ha spiegato: “sin dal nostro insediamento nel giugno 2011, valorizzando le opportunità fornite dalle nuove tecnologie ci siamo
impegnati per rinnovare il rapporto tra cittadini ed Ente Locale contribuendo a modificare l’immagine della Pubblica Amministrazione, spesso considerata chiusa e
autoreferenziale.

 

Tra i primi comuni della Provincia di Milano, abbiamo introdotto il timbro digitale; il prossimo obiettivo è attivare il sistema Open Data”.
Alessandro Lorenzano ha inoltre sottolineato: “crediamo che la fruibilità e l’interoperabilità dei dati siano l’elemento strategico per la realizzazione di un nuovo
modello di trasparenza amministrativa.
L’implementazione Open Data ha tre punti di forza: innanzitutto, rendere  l’amministrazione maggiormente trasparente, attraverso la diffusione delle
informazioni relative al suo funzionamento.
Inoltre, consentire ad aziende, associazioni e cittadini di utilizzare e valorizzare i dati dell’Amministrazione, migliorando l’accessibilità delle informazioni e sviluppando nuove applicazioni a beneficio di tutta la comunità. Non da ultimo, porre le basi per favorire una cooperazione concreta tra Amministrazione Comunale e cittadini”.
Sul sito comunale apparirà un link ad un portale dedicato all’Open Data: a quel punto sarà possibile accedere a 55 “Dataset” (tipologie di informazioni), peraltro destinati ad aumentare nel corso del tempo. Si tratta di database che verranno periodicamente aggiornati e contengono dati relativi a disparati settori, che spaziano tra attività economiche, territorio, sicurezza dei cittadini, istruzione, finanza locale e altri ancora.
Selezionando un periodo di riferimento si potrà per esempio conoscere il numero di accessi all’Ufficio Stranieri, i dati riguardanti gli asili nido, piuttosto che le sedi di impresa a San Giuliano, il numero e la tipologia di persone avviate al lavoro, o le scelte effettuate dagli studenti di terza media. Non sarà invece possibile accedere a dati sensibili, informazioni o documenti di cui la legge limita l’accesso o dispone particolari restrizioni in termini di diffusione.
Le caratteristiche tecniche della procedura che consentirà di rendere operativo il sistema Open Data e i suoi riscontri in termini pratici sono state illustrate da Stefano Ferrario di SI.net Servizi informatici, società che da tempo supporta il Comune di San Giuliano Milanese sui temi dell’innovazione tecnologica.
In Italia ammontano solo a una settantina (su oltre 8 mila) i Comuni che finora hanno introdotto il sistema Open Data.

 

 28 Visite totali,  2 visite odierne

CS SGM