Skip to content

 991 Visite totali,  3 visite odierne

FESTA UNITÀ NAZIONALE: IN MEMORIA DEL MILITE IGNOTO

CS SDM

Domenica 6, nel corso della cerimonia per la ricorrenza dedicata alla Nazione e alle Forze Armate, sarà inaugurata una lapide in ricordo dei caduti per la Patria

UNA LAPIDE per perpetuare il ricordo. A un anno dal centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto al Vittoriano di Roma, la Città rinnova il proprio tributo ai caduti per la Patria. Nel corso della cerimonia per la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, in programma domenica 6 novembre alle 9.15 al Cimitero Concentrico, il Sindaco Francesco Squeri svelerà una targa marmorea dedicata al Milite Ignoto, cittadino onorario di San Donato per effetto della decisione del Consiglio comunale che, il 18 novembre dello scorso anno, gli ha conferito all’unanimità tale riconoscimento.

«Al Milite Ignoto, Cittadino onorario di San Donato Milanese. A perenna Memoria, In ricordo del sacrificio di tutti i Caduti per la Patria». È l’epigrafe riportata sulla lapide che, oltre allo stemma del Comune, reca il logo del Centenario del Milite Ignoto. Posta alla base del Monumento ai Caduti rinnoverà, a distanza di oltre un secolo, l’omaggio della Città ai tanti ragazzi e uomini morti per l’Italia.

La cerimonia, oltre allo svelamento della lapide, prevede la deposizione di una corona di fiori ai piedi del Monumento con l’intervento dei rappresentanti delle Istituzioni, delle Forze dell’Ordine e delle Associazioni combattentistiche e d’Arma cittadine. Dopo il momento commemorativo nel Cimitero Concentrico, i presenti si muoveranno in corteo, guidati dal Corpo Musicale Mascagni, fino alla Chiesa di San Donato V. e M. dove sarà celebrata la santa messa con un omaggio ai Caduti sandonatesi. Nel corso della funzione religiosa, infatti, il Sindaco leggerà una breve biografia di Luigi Folli, uno dei nostri 39 concittadini scomparsi nel corso della Grande Guerra. Luigi morì a soli 29 anni nel 1916 a seguito di ferite al torace e al collo riportate in battaglia sull’altopiano di Asiago.

«È drammatico pensare – dichiara il Sindaco Francesco Squeri – come, a un secolo di distanza, la Storia paia essere sul punto di ripetersi.  La Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate ricorre nel giorno in cui entrò in vigore l’Armistizio di Villa Giusti, atto che il 4 novembre 1918 pose fine ai combattimenti in cui un’intera generazione di uomini e ragazzi fu falcidiata. Tale orrore che per il nostro Continente pareva essere relegato a un passato remoto, purtroppo, è tornato tristemente attuale coinvolgendo Popoli e Nazioni ai noi vicini, con il rischio di un pericoloso ampliamento del confitto. In questa occasione il ricordo del sacrificio di tanti innocenti deve essere monito per evitare di ricadere negli errori del passato che tanto sono costati all’intera Umanità».

logo_bikepoint

Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI N>O>I / RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORKDIVENTA SOCIO