Home » Blog » Due mesi per rimettere la Piattaforma a nuovo

Due mesi per rimettere la Piattaforma a nuovo

I lavori, che si concluderanno all’inizio di agosto, comporteranno la chiusura al pubblico dal 30 giugno al 2 luglio.
Grazie a un accordo con San Giuliano sarà garantita la continuità del servizio

 

Riqualificazione generale di uffici, servizi e impianti, ritinteggiatura esterna degli edifici, sostituzione delle recinzioni ammalorate, rifacimento delle pavimentazioni stradali e installazione dell’illuminazione perimetrale. Sono questi i lavori di restyling cui sarà sottoposta la Piattaforma Ecologica di Monticello. Gli interventi – iniziati a fine maggio e in calendario fino ai primi di agosto – comporteranno un breve periodo di chiusura al pubblico: da lunedì 30 giugno a mercoledì 2 luglio. Il Comune, tuttavia, garantirà la continuità del servizio avendo stipulato un accordo con l’Amministrazione di San Giuliano. I sandonatesi nei 3 giorni di chiusura potranno utilizzare le Piazzole Ecologiche sangiulianesi di via della Pace (Zivido, aperta dalle 14 alle 18) e di via Brianza (Sesto Ulteriano, aperta dalle 8.30 alle 18).

La riqualificazione non comporterà cambiamenti sostanziali per quanto riguarda il sistema di conferimento dei rifiuti ‒ l’unica novità riguarderà, infatti, l’ampliamento dell’area di raccolta dei materiali cosiddetti “pericolosi” (olii motore, batterie, tubi al neon) ‒ ma un sostanziale ammodernamento delle strutture già esistenti al fine di creare ambienti più funzionali e sicuri. I lavori saranno eseguiti da Amsa nell’ambito del contratto di gestione del servizio comunale di raccolta dei rifiuti, quindi non comporteranno alcun costo aggiuntivo per l’Amministrazione cittadina.

«I lavori in corso in questi giorni – spiega l’Assessore alle Politiche Ambientali Andrea Battocchio – rappresentano un primo step nel percorso di “aggiornamento” della Piattaforma di Monticello. Il prossimo passo sarà la sua informatizzazione al fine di regolare e registrare automaticamente gli accessi e permettere di quantificare i rifiuti conferiti da ciascun utente. Tale sistema, tra gli altri vantaggi, consentirà anche di praticare sconti sulla tariffa dei rifiuti per chi differenzia le frazioni non raccolte a domicilio».

«Ringrazio l’Amministrazione sangiulianese – conclude il Sindaco Andrea Checchi – per la prontezza con cui si è resa disponibile ad aiutarci a garantire ai nostri utenti la continuità del servizio. L’accordo stipulato in queste ore è una piccola dimostrazione di come i “rapporti di buon vicinato”, pratica positiva avviata con il Sindaco Lorenzano, possano creare vantaggi concreti per i cittadini».

San Donato Milanese, 27 giugno 2014

 10 Visite totali,  2 visite odierne

CS SDM