Home » Blog » Domenica 20 “Ritornano i Giganti” a San Giuliano

Domenica 20 “Ritornano i Giganti” a San Giuliano

Nell’anno del 500°anniversario, la tradizionale ricostruzione dell’ambiente che fu teatro della Battaglia si chiude con spettacolari fuochi d’artificio
Continuano le iniziative legate alla Battaglia dei Giganti. Apertesi con la cerimonia di Commemorazione organizzata dalla Fondazione Pro-Marignano in occasione del 500° anniversario che cade quest’anno, i momenti di celebrazione e di rivisitazione di quel particolare momento storico proseguiranno a San Giuliano per tutta la prossima settimana e culmineranno nell’attesissima ricostruzione dell’ambiente che fu teatro della Battaglia, in programma domenica 20 settembre a partire dalle ore 15, nel Borgo di Zivido e nel parco dei Giganti.
La giornata si aprirà la mattina, alle ore 10, con le numerose bancarelle di hobbisti e street food che animeranno la via Corridoni fino alle ore 23.

Dalle ore 15, la storia rinascimentale e l’arte del tempo faranno della zona un piccolo e originale “Borgo Museo”: si comincia con gli sbandieratori, i falconieri e i musici che, in un viaggio a ritroso nel tempo, faranno da cornice alla spettacolare ricostruzione del duello che ha visto San Giuliano teatro della contesa tra francesi e svizzeri per il controllo del Ducato di Milano.E poi, per chi volesse ammirare le immagini e i racconti che hanno immortalato gli eventi dell’epoca, le opere dell’artista locale, Emilio Magro – dal 15 al 19/9 in mostra a SpazioCultura in piazza della Vittoria – completano il programma della giornata. Gran finale la sera, dalle ore 23, con il parco dei Giganti illuminato da un grande spettacolo di fuochi d’artificio.
Tutte le iniziative di Ritornano i Giganti sono ad ingresso gratuito.
Info: sangiulianonline.it e Facebook.
“La storia e la cultura si intrecciano in un ricco programma che abbiamo dedicato quest’anno ad un evento di respiro internazionale – commenta l’Assessore alla Cultura, Maria Morena Lucà – che ha visto protagonista anche la nostra città. La ricorrenza dei 500 anni dalla Battaglia dei Giganti e tutte le iniziative che porteranno alla tradizionale rievocazione del 20 settembre, rappresentano un’occasione per rinvigorire e fortificare il sentimento di appartenenza e le comuni radici che sono alla base del sentirsi davvero “comunità”. Tutto questo grazie alla fondamentale opera di conoscenza che anche le Istituzioni devono impegnarsi a garantire – soprattutto ai più giovani – con iniziative come queste, capaci di guardare al passato visto come unico terreno fertile su cui può nascere un futuro realmente consapevole.“Ritornano i Giganti” è certamente una di queste meritevoli iniziative che ha la forza e la capacità di coinvolgere la città in numerosi momenti di partecipazione e di crescita collettiva.Un ruolo e una rilevanza nel panorama storico-culturale locale che abbiamo il dovere di promuovere e che vogliamo diventi patrimonio comune di tutti i nostri cittadini.
“La coincidenza quest’anno del 500° anniversario della Battaglia – chiude il Sindaco, Alessandro Lorenzano – ci ha permesso di sviluppare anche oltre i confini quella vocazione storica, artistica e culturale che ci appartiene perché, è bene ricordarlo, abbiamo il Borgo dei Giganti teatro della battaglia e la chiesetta di Santa Maria della Natività a Zivido, luogo della ritirata dell’esercito svizzero, la Cappelletta della Madonna della Neve di Mezzano, dove sono conservati i resti di alcuni dei 10.000 caduti svizzeri; e poi andando oltre, Viboldone e la sua splendida Abbazia e Rocca Brivio. Insomma, testimonianze di un passato che lungo varie epoche ha riconosciuto in San Giuliano un protagonista della storia, locale e internazionale.
Dopo il momento ufficiale del 13 settembre, domenica 20 a Zivido rivivremo con ancora più consapevolezza quel passato sul quale abbiamo lasciato il nostro segno tangibile.Dalla conoscenza della storia si può interpretare l’attualità e spargere i semi del futuro. Un percorso che tutti insieme dobbiamo percorrere e che, grazie a “Ritornano i Giganti”, ogni anno diventa un pochino meno lungo e tortuoso”.
 

Scarica il programma completo

 7 Visite totali,  4 visite odierne