Devoluto il ricavato della cena sotto le stelle

Nei giorni scorsi il Primo cittadino ha versato 4.995 euro all’Anfass Sibillini onlus per la costruzione di una struttura antisismica a Macerata

Sono 4.995 e daranno nuova speranza alle popolazioni colpite da calamità naturali. Grazie alla Cena sotto le stelle, del 23 settembre, e alla solidarietà dei dipendenti del Comune di San Donato sono stati raccolti quasi 5mila euro. A sedersi a tavola lungo via Libertà sono stati, il mese scorso, 520 sandonatesi di tutte le età che con le loro quote di partecipazione hanno fatto raggiungere quota 4.490 euro.  A questa cifra si sono aggiunti 505 euro, raccolti dai dipendenti del Comune.  
I fondi sono stati versati dal Primo cittadino (per conto di tutti i partecipanti) ai volontari dell’Anfass Sibillini onlus per la costruzione della Casa del cuore a San Ginesio (in provincia di Macerata). Un progetto di alto valore sociale che prevede la realizzazione di una struttura antisismica, destinata a ospitare ragazzi con disabilità rimasti orfani.
 
«Il connubio socialità-solidarietà si è rivelato anche in questa terza edizione vincente – afferma il Sindaco Andrea Checchi –. Grazie alla generosità dei cittadini, cui si è sommata quella dei dipendenti dell’Ente, abbiamo confermato i risultati ottenuti lo scorso anno. Ciò dimostra quanto la comunità cittadina abbia a cuore il benessere dei più deboli e delle persone che vivono situazioni di disagio. A tutti va il ringraziamento dell’Amministrazione. L’auspicio è che i fondi devoluti possano contribuire a restituire un po’ di serenità alle persone e alle famiglie colpite dalle calamità naturali».