Home » Blog » Delegazione comunale nella sede Ai.Bi. – illustrato il progetto “Family House”

Delegazione comunale nella sede Ai.Bi. – illustrato il progetto “Family House”

Una delegazione del Comune di San Giuliano si è recata presso la sede di Ai.Bi. (Associazione Amici dei Bambini) a Mezzano per incontrare i rappresentanti dell'organismo che è impegnato da anni contro l'abbandono dei minori.
Erano presenti il Sindaco, gli assessori Pierluigi Dima (Politiche Sociali) e Maria Morena Lucà (Cultura), la consigliera comunale e presidente della Commissione Servizi alla Persona e Politiche Sociali Muntaha Wahsheh; con loro, la responsabile del Settore Servizi Sociali del Comune.
I vertici di Ai.Bi. hanno illustrato agli amministratori le linee guida riguardanti vari progetti e nello specifico la “Family House”, la clinica per la lotta all’abbandono: una struttura unica in Italia per la prevenzione e cura dell’abbandono, che attraverso il supporto alla genitorialità, sarà (una volta terminati i lavori di ristrutturazione) in grado di fornire servizi a 360° a sostegno della famiglia e dell’accoglienza familiare dei minori in difficoltà.

L'operatività della Family House è prevista a febbraio 2015: si tratta di un progetto ambizioso, nell’ambito del sostegno alla famiglia, della prevenzione e della cura dell’abbandono.
“Ai.Bi. rappresenta un valido punto di riferimento per il nostro territorio, ma non solo: grazie alle progettualità che mette in campo è una realtà importante a livello nazionale. Ci sono le premesse ideali per sviluppare sinergie di medio e lungo periodo tra Ai.Bi. e l'Amministrazione
Comunale: la visita presso la sede dell'associazione testimonia la nostra attenzione. Si possono creare scenari di collaborazione, nell'interesse della collettività”, ha commentato l'assessore alle Politiche Sociali Pierluigi Dima.
Con l'ente sangiulianese si prospetta un percorso di collaborazione che possa ampliare le sinergie già in essere: grazie a risorse contenute nel Piano Diritto allo Studio finanziato dal Comune, la mediazione linguistica e culturale nelle scuole è da alcuni anni una realtà (il progetto è condotto da Ai.Bi.).  
L'incontro è stato utile anche per approfondire i molteplici ambiti di intervento in cui l'associazione è attiva: adozione internazionale, affido,
progetti e cooperazione internazionale.

 31 Visite totali,  2 visite odierne