Home » Blog » Cuore Fratello da 15 anni con i bambini cardiopatici

Cuore Fratello da 15 anni con i bambini cardiopatici

Campagna per celebrare il 15° anniversario dell’Associazione che aiuta i bambini malati di cuore a ritrovare il loro battito vitale.
Nel mondo 8 bambini su 1.000 nascono con una cardiopatia congenita che, se non affrontata con un intervento chirurgico e cure adeguate nei primi anni di vita, rischia di portare alla morte.
In Italia quasi il 90% dei neonati affetti da queste patologie riesce a raggiungere l’età adulta, ma ci sono Paesi nel mondo dove le difficoltà di accesso a un’adeguata assistenza sanitaria e l’impossibilità per molte famiglie di coprire i costi delle cure mediche rendono le cardiopatie infantili una vera urgenza sociale.
Per questo Cuore Fratello onlus si impegna da 15 anni per garantire il diritto alla salute dei bambini, con particolare attenzione a quelli cardiopatici dei Paesi in via di sviluppo: contribuisce a distanza alle spese per gli interventi e quando questi non sono praticabili nei luoghi d’origine porta i piccoli pazienti in Italia, facendosi carico dei costi delle cure e dell’ospitalità. A oggi sono più di 400 i bambini operati grazie al sostegno dell’associazione, dei quali circa 300 al Policlinico San Donato di San Donato Milanese.

Per celebrare questo importante traguardo l’Associazione, con il prezioso supporto di Hasta Mañana di Claudia Lanzaro, volontaria di Cuore Fratello, e Lorella Montanaro, ha lanciato la campagna per i 15 anni. Hanno partecipato alla realizzazione dello spot lo speaker Natale Ciravolo – già voce di Tom Selleck in Magnum P.I – che ha prestato la sua voce gratuitamente e Uvc Post Production che ha seguito montaggio e mix, sempre a titolo gratuito. Inoltre, Pirana Films con grande disponibilità ha coordinato la regia.
Il Presidente don Claudio Maggioni ha festeggiato questa ricorrenza con le seguenti parole: “Vorremmo guardare a questo traguardo con gli occhi dei bambini, per i quali 15 anni sono davvero tanti, sono una significativa, non trascurabile, fetta di vita, sono ‘una vita’. Con gli occhi dei piccoli pazienti incontrati e curati, 15 anni sono un grandissimo regalo; e per i volontari e i donatori che li hanno accompagnati, 15 anni sono un tempo sufficiente per imparare a guardare alla vita come ad una realtà che vale la pena di essere vissuta con generosità”.
15 sono gli anni di Samuel che oggi grazie a Cuore Fratello può preoccuparsi solo delle gioie e delle pene d’amore. Il nostro compleanno è il suo. Il nostro compleanno è anche il loro, quello di tutti i bambini salvati fino ad oggi.
Come Azû, 17 anni, appena arrivata dal Kurdistan Iracheno insieme alla mamma. Insieme a lei sarebbe dovuto arrivare anche Bebas, di soli 8 mesi. Purtroppo un imprevisto familiare gli ha impedito di partire: speriamo che la situazione si risolva e che il suo viaggio possa essere organizzato di nuovo al più presto. I volontari raccontano che Azû, nonostante la stanchezza per il lungo viaggio che il suo fisico minuto e malato ha dovuto affrontare, è una ragazzina sveglia e sorridente, riconoscente per questa grande opportunità che le è stata data.

 

Associazione Cuore Fratello Onlus
Fondata a San Donato Milanese nel 2002 da un gruppo di amici di svariate professionalità e da don Claudio Maggioni, Presidente dell’Associazione e all’epoca cappellano del Policlinico San Donato, Cuore Fratello Onlus si impegna concretamente per garantire il diritto alla salute dei più deboli e specialmente dei bambini, con particolare attenzione a quelli cardiopatici dei Paesi in Via di Sviluppo.
A oggi l’associazione ha portato in Italia circa 300 minori provenienti dalle aree più povere del mondo, perché avessero accesso alle cure non disponibili nel loro paese al Policlinico San Donato di San Donato Milanese. I piccoli pazienti e i loro familiari sono ospitati nelle Case gestite dall’Associazione, e sono accolti e seguiti fino al momento del ritorno a casa dal gruppo dei volontari, che offrono sostegno e solidarietà contribuendo a rendere più umano questo delicato momento.
Grazie alla collaborazione con solide realtà locali, Cuore Fratello si impegna inoltre per migliorare l’accesso alle cure in alcuni paesi in cui la carenza sanitaria rappresenta una grave piaga sociale. In particolar modo l’associazione ha contribuito alla realizzazione di un Centro di Cardiochirurgia in Camerun, di un ambulatorio e di una clinica in Madagascar e di un ambulatorio in Kosovo, e ha sostenuto altre iniziative a tutela della salute dei bambini in Kurdistan Iracheno, Nepal e Haiti.
Nel 2005 Cuore Fratello è stata insignita del Premio Pace Regione Lombardia, nella categoria del voto online.
 
Comunicazione e Raccolta Fondi Cuore Fratello
Maria Cristina Fugante – Sabrina Carizzoni
tel. 02 87384044
mc.fugante@cuorefratello.org
s.carizzoni@cuorefratello.org

 15 Visite totali,  2 visite odierne

cuorefratello