Home » Blog » Con sole, grandi e piccini laRunDonato corre

Con sole, grandi e piccini laRunDonato corre

Polverizzato il record di presenze della manifestazione: 2.436runner contro i 1.682 del 2014
 
Il bel tempo ci ha messo lo zampino, ma il merito è tutto degli organizzatori. Staff e volontari della Studentesca San Donato e dipendenti del Comune per mesi ne hanno curato ogni minimo dettaglio. E tanto impegno è stato premiato con una giornata di sole e un’invasione di runner. La quarta edizione della RunDonato ha polverizzato il precedente record di partecipanti di quella che ormai può essere definita a pieno titolo la tradizionale gara podistica della città.  
Al via si sono presentati in 2.436. Più del doppio dello scorso anno, quando complice la pioggia i partecipanti erano stati 1.162. A far decollare i numeri della partecipazione sono stati soprattutto i bambini e le famiglie. Gli agonisti rispetto al 2015 sono cresciuti del 28% (da 662 a 850), mentre, i corridori occasionali – che hanno voluto passare una domenica diversa all’insegna dello sport e dell’aggregazione – sono più che triplicati. La “neonata” RunDonatina (con 286 piccoli corridori) e la non competitiva (con 1.300 podisti di tutte le età) hanno totalizzato 1.586 presenze, contro le 500 registrate lo scorso anno per la versione aperta ai “non agonisti”. I numeri del 2016 superano di gran lunga anche il record del 2014 quando all’iniziativa avevano preso parte 1.682 corridori (630 atleti e 1.052 non agonisti).
 
Grande giornata di festa, dunque, ma anche di grande sport. La versione competitiva ha visto la presenza di decine di team podistici da tutta la Lombardia e dalle Regioni limitrofe. A dimostrazione di ciò è la vittoria nella gara femminile della piemontese Claudia Gelsomino, giunta al traguardo in 36 minuti e 18 secondi. Per la runner dell’Atletica Palzola, 26esima nella classifica assoluta, si tratta della terza vittoria nella RunDonato. Lo scorso anno per completare i 10 chilometri aveva impiegato 32 secondi in più. A imporsi nella gara maschile invece è stato Igor Rizzi della Runner Bergamo che ha percorso per due volte l’anello da 5mila metri lungo le strade della città (con partenza e arrivo presso il Parco Mattei) in 31 minuti e 43 secondi.
«Volontari, partecipanti e pubblico – commenta l’Assessore allo Sport Matteo Sargenti – hanno fatto vivere alla città una giornata molto piacevole. Grazie alla RunDonato il Parco Mattei per un giorno è tornato a splendere, con oltre 3mila persone che l’hanno letteralmente “invaso” all’insegna dello sport e dell’aggregazione. Vogliamo che il Mattei possa rivivere giornate così sempre più spesso. Come Amministrazione ci stiamo impegnando perché ciò accada al più presto. A partire, ad esempio, dal prossimo anno quando contiamo di far terminare la RunDonato sulla pista d’atletica riqualificata, progetto a cui gli uffici comunali stanno lavorando in queste settimane».
 
«Di fronte a una così entusiasmante manifestazione di partecipazione – aggiunge il Sindaco Andrea Checchi – ritengo sia doveroso rendere merito ai protagonisti della stessa. In primis, i tantissimi volontari della Studentesca San Donato e lo staff del Comune che ha curato l’evento. Ma un ringraziamento particolare va rivolto anche alle moltissime persone che con la propria presenza hanno reso speciale la giornata».

 23 Visite totali,  2 visite odierne