2,378 Visite totali,  214 visite odierne

Bene ma non benissimo: LA RESA

ARTICOLO IN RISPOSTA A SCRITTO DI SANDO LAB SU SDMESE DI GIUGNO – AGOSTO 2021

Articolo integrale di Sandolab su SDMese di Giiugno - Agosto 2021

La nostra risposta

Esistono differenti idee sul come fare politica anche perché ognuno di noi è differente dall’altro.

Per lavarci la coscienza potremmo iniziare così il nostro scritto se volessimo andare a edulcorare la finalità che ci spinge a redigerlo. Ma se facessimo in tal modo, andremmo ad avallare un modus operandi che negli ultimi anni si è insediato nella politica sia nazionale ma soprattutto locale, vale a dire (come riporta il nostro titolo) quello della resa davanti alle logiche speculative che azzannano la Cosa Pubblica e che invece di dissennati assalti alla diligenza vengono fatti passare per opere caritatevoli e meritevoli di ogni inchino e di ogni buon dire.

Lo ribadiamo, Non è affatto così.

E nemmeno edulcorando il tutto con quella frase tanto cara (forse) ai giovani appartenenti a SandoLab riusciamo ad affermare che va bene ma non benissimo.

Qui proprio nulla va benissimo, anzi. Avere letto l’articolo del sodalizio denominato SandoLab sull’ultimo numero della Pravda in salsa sandonatese, il SDMese di Giugno / Luglio / Agosto 2021, ci fa capire come anche chi, per evidenti ragioni anagrafiche, dovrebbe recare dentro di sé ancora una vigorosa pugna etica, si sia ormai del tutto conformato all’andazzo generale, vale a dire alla politica della punturina di spillo, in buona sostanza: avallo tutto ciò che fa il potente manovratore e semmai, per darmi una lavatina alla coscienza, mi schiarisco un pochettino la voce, ma che il tutto non sembri nemmeno un colpo di tosse!

Non sia mai infatti che al prossimo giro di urna elettorale, assai vicino per altro (Giugno 2022 se tutto andrà male), qualcuno dei grandi capi che ormai da 2 lustri detengono lo scettro del comando possano risentirsi ed estromettere le pecorelle con la raucedine da una futura alleanza.

Il Pratone, cara SandoLab, Non è un giardinetto condominiale che il landlord fa vedere al potenziale acquirente nella fase della proposta di acquisto favoleggiando mirabolanti meraviglie una volta terminata la transazione. Il Pratone E’ la Nostra storia (ma arrivati a questo punto forse sarebbe più facile dedurre che Non è la vostra), la Nostra anima, un pezzo di città che pone Non nel “lessi s more”, bensì proprio nel NOTHING una dignità aurea capace di riempire di senso ogni vuoto visivo che solo chi coglie la potenza di quell’assenza di costruito può comprendere e intercettare.

Il resto, cara SandoLab, è solo e soltanto un mero mercanteggiare sulla dimensione dei tavolini da mettere sul terrazzo per fare aperitivo e Non ha nulla da spartire con una visione post-pandemica innovativa che avrebbe dovuto far iniziare una nuova era ecologica e di prosperità ambientale tanto decantata anche dalla vicesindaca di Città Metropolitana di Milano durante la sua discesa agli inferi sandonatesi (soltanto così infatti possiamo bollare la serie di Non verità enunciate a raffica dalla suddetta il giorno 5 luglio scorso).

Affermare come Voi fate che il Pratone è bello e verde e tale dovrebbe rimanere e che però chissà per quali recondite motivazioni giuridiche così non può essere e allora pensiamo a come piazzare il cemento, significa arrendersi a quella logica tanto cara al PTC – Partito Trasversale del Cemento che così potentemente avvolge ogni spiraglio della politica sandonatese.

Non volete combattere e cioè perpetrare la colpevole assenza che fino a ora avete fattivamente portato avanti ? Benissimo. Ma allora almeno praticate il vero silenzio, senza ipotizzare scenari egualmente catastrofici come fossero una ovvia panacea allo scempio che, FORSE (ma vedremo, eccome se vedremo), si abbatterà sull’area centrale Non costruita più grande di tutta Europa.

Caro Pratone ti scrivo, siamo dentro nel gruppone degli ignavi e ti abbiamo lasciato solo nella tua lotta per la sopravvivenza, mentre un Unico Comitato combatteva alacremente per salvarti: ecco, queste erano le parole che avreste dovuto usare per riempire lo spazio a Voi concesso sull’ultimo numero del SDMese.

Ogni altra scusa non richiesta, credeteci, è stata solo e soltanto un’accusa manifesta.

 

logo_bikepoint

Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI N>O>I / RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORKDIVENTA SOCIO