Abbiamo incontrato Alda Merini

«A tutti i giovani io raccomando: aprite i libri con religione, non guardateli superficialmente, perché in essi è racchiuso il coraggio dei nostri padri. Soprattutto amate i poeti: essi hanno vangato per voi la terra per tanti anni, non per costruire tombe o simulacri, ma altari. Pensate che potete camminare su di noi come dei grandi tappeti e volare con noi oltre la triste realtà quotidiana.»

Alda Merini

 

Con questo messaggio così intenso si è chiusa la serata all’insegna di Alda Merini, un incontro virtuale tra le magie delle parole e le vie della nostra bellissima Milano.

Un viaggio che ci ha preso per mano grazie alla bravura di Elisa Zanoni, l’organizzatrice dell’evento, e ci ha trasportati letteralmente in un mondo vellutato che ha segnato l’esistenza di Alda Merini. Una vita sofferta ma così intensa e luminosa, una vita spesa nella e per la Poesia.
Non sono mancati momenti toccanti. L’affluenza e l’attenzione, nonostante il disagio della distanza, sono state alte fino al termine della serata.
Il distanziamento non ha fermato l’entusiasmo, la curiosità di chi si è affacciato al mondo dello schermo, al mondo digitale.
La Poesia è riuscita a strappare ogni titubanza, a portare luce e calore in questo momento così delicato delle nostre esistenze.
Un’esperienza assolutamente da ripetere!

Carla Paola Arcaini