Home » Blog » A San Giuliano nasce il movimento “#iocomprosottocasa”

A San Giuliano nasce il movimento “#iocomprosottocasa”

Per tutta la giornata di oggi  sabato 9 settembre,  i  cittadini che fanno i loro acquisti nei negozi di  "quartiere",  in San Giuliano, sono invitati a farlo sapere sui Social, postando la foto davanti alla vetrina, citando l'hashtag "#iocomprosottocasa".

L'idea è nata da sei cittadini sangiulianesi, dei quali tre commercianti.    

                                    
"La cosa si svolge così,  ci dice Stefano Rossi, uno dei promotori dll'inziativa  : ogni cittadino deve effettuare un acquisto in un negozio di san Giuliano. Deve postare la foto o il selfie per confermare l'acquisto. L'evento serve a sensibilizzare la cittadinanza a non lasciare morire i negozi di quartiere al fine di ridare il territorio in mano ai cittadini. Più sicurezza piu insegne accese e quindi meno strade buie. Seguirà la creazione di un gruppo fb sul quale verranno invitati tutti i cittadini , dove si parlerà di iniziative legate ai commercianti : sondaggi su cosa si aspetta il cittadino domande e risposte di vario tipo. Oltre a lui I promotori sono : Barbara Serri, Alessandro Giust, Vittoria Penula, Riccardo Anelli e M.Grazia Carminati.
 
Fin dalla mattinata sono comparsi i primi selfie, che hanno provocato  post di  cittadini che sottolineano  pro e  contro dell'iniziativa. Contro si sottolinea soprattutto il fatto che nei negozi i prodotti costano di più rispetto ai centri commerciali, che sugli articoli  praticano sconti anche del 40%, il che fa comodo quando gli articoli da comprare sono tanti. Si pensi per esempio  in questo periodo gli acquisti per la scuola, e se ci sono più  bambini in famiglia, non è facile affrontare la spesa in un negozio. A favore, invece, oltre alle  motivazioni citate sopra da Stefano Rossi quali sicurezza e strade sempre illuminate, la competenza e la cura al cliente da parte dei negozianti, che non sempre  la si trova nei grandi centri. Oltre alla possibilità di scambiare quattro chiacchiere "vis-a vis"….
La sfida è lanciata, è solo l'inizio di un percorso che si spera possa portare al ritorno di una città non più dormitorio, ma viva e da vivere senza paura.
Redazione RecSando Angela Vitanza-Foto gentil concessione Stefano Rossi
 
 


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint

 41 Visite totali,  2 visite odierne