Una sera a Teatro: La seduta è tolta, Arrangiatevi!

La Compagnia del Teatro Instabile di Sesto Ulteriano riporta in scena un suo pezzo forte, non senza commuovere  ancora una volta il  pubblico accorso al salone dell’oratorio di San Marziano sabato 21 aprile. 
Un grande Stefano Chiodo al termine, fa riflettere sull’avvento della cementificazione del territorio nel corso degli anni, ancora oggi

Proprio ” Arrangiatevi” è il termine che al giorno d’oggi  fa più rabbia ai cittadini. I problemi che cadono addosso all’improvviso, se non si ha  “un santo in Paradiso” che aiuta a risolverli se non si hanno possibilità economiche, sono tragedie annunciate. Solo la dignità di una vita onesta aiuta, e ci si chiede: Ma la Legge, è davvero uguale per tutti?
La commedia portata in scena dalla compagnia di Sesto Ulteriano, è la storia di quella terra. Verso la fine sono state proiettate delle foto di com’era il territorio.  Tanti campi, le cascine, la vecchia Chiesa di San Matroniano, unico vecchio edificio rimasto. 

GALLERIA FOTOGRAFICA

Una sera a Teatro: La seduta è tolta, Arrangiatevi!
La storia ripercorre il come deve essere andata : l’imprenditore proprietario di una cascina affittata ai contadini che fino allora avevano sicuramente curato i campi  circostanti,  fiuta l’affare,  c’è il boom economico, l’arrivo di tanti emigranti, il bisogno di case. Quindi dà lo sfratto agli occupanti, a qualcuno con qualche regalìa, qualche buona uscita per trovarsi una sistemazione. Ma una coppia di anziani non ci sta. Con qualche tragicomica zuffa si descrive il misfatto, il ferimento dell’imprenditore. Che li accusa e li porta in tribunale. Gli scambi esilaranti tra i contendenti,  soprattutto l’arzilla Nina,   gli avvocati e  il  giudice, portano però al triste finale. I risparmi di una vita, pensati da usare “per un dignitoso ultimo viaggio”, dovranno invece essere  usati per trovare un nuovo posto “almeno dove poter dormire” piuttosto che su una panchina..
E il commiato del regista, nonchè protagonista della commedia, Stefano Chiodo, è proprio una riflessione sugli effetti che ha avuto il progresso sulla gente legata alla proprio terra. Proprio come lui a Sesto Ulteriano.
 
Redazione RecSando Angela Vitanza

 

 


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione