Un grande Concerto per un Importante Anniversario.

Ha avuto inizio con un concerto la settimana di eventi per festeggiare il cinquantesimo Anniversario della Consacrazione della Chiesa di San Giuliano Martire, avvenuta il 2 Giugno 1966 con la Benedizione dell’allora Arcivescovo di Milano Giovanni Colombo.

La serata all’insegna della Grande Musica ha avuto inizio con l’Ouverture dal Nabucco di Giuseppe Verdi, molto seguito dal foltissimo pubblico sia per l’esecuzione equilibrata ed espressiva da parte degli 80 giovanissimi orchestrali, sia perché il brano musicale richiama le note del famoso “Va pensiero” da tutti conosciuto. 
La bravura dell’orchestra si è poi ulteriormente espressa nell’esecuzione del secondo brano, di Ludwig van Beethoven, dalla Quinta Sinfonia op. 67: Allegro – Presto.
Una piacevole sorpresa, specialmente per chi crede che la musica classica sia noiosa, è poi venuta dall’ascolto del terzo brano: un allegro valzer di Dmitrij Shostakovich, intitolato “Walz” dalla Jazz Suite N. 2, anch’esso suonato in molte occasioni e quindi particolarmente conosciuto dal pubblico.
Ai ragazzi dell'Under 13 Orchestra, magistralmente diretti dal Maestro Sergio Delmastro, si è poi aggiunta la mitica corale polifonica Schola Cantorum “Augusto Casati” con il Maestro Paolo Ruffini. Cantori e suonatori di generazioni diverse, ma unite dalla stessa passione per la musica.

Insieme si sono esibiti nel Gloria di Antonio Vivaldi, nell’Ave Verum Corpus di W. Amadeus Mozart e nel maestoso e trascinante Hallelujah, dal Messiah di Friederich Handel.
Una serata molto entusiasmante, per la musica, per l’atmosfera, per lo stupore di sentire  tanti bambini  che suonano come un’orchestra sinfonica di adulti distribuiti in tutte le sezioni, archi, fiati, ottoni e percussioni, affrontando repertori originali di grande impatto, come quelli ascoltati in questa serata.
 

PODCAST

Ma nel contempo di loro dicono che si divertono,  studiano insieme e si sentono parte di una grande squadra.
I fedeli abituali presenti,  hanno avuto anche l’opportunità di “sentire” all’opera nel suo ruolo quotidiano Alessandra Masiello, sangiulianese, che segue questi giovani artisti nella loro crescita musicale, ma in parrocchia è meglio conosciuta come colei che   la domenica segue il coro durante la messa per i ragazzi.
Per concludere una apprezzatissima serata musicale, orchestra e coro, dopo i ringraziamenti rivolti loro dal Prevosto don Luca Violoni, hanno concesso il bis con l’esecuzione del Gloria di Vivaldi.

Galleria Fotografica

{gallery}https://www.flickr.com/photos/recsando/sets/72157668669500552/{/gallery}

Redazione RecSando Angela Vitanza- Foto Luigi Sarzi Amadè