Un flash mob per SenzAtomica

Stamattina in piazza Santa Barbara alcuni volontari dell’istituto Soka Gakkai hanno dato vita a un evento estemporaneo per pubblicizzare la mostra in programma da venerdì in Cascina Roma
 
Un alfabeto umano a comporre le scritte Senzatomica e disarmo. Il suono di una sirena a precedere la lettura di alcuni aforismi sulla pace pronunciati da Martin Luther King, Gandhi, papa Giovanni Paolo II e molti altri grandi promotori dell’idea di una pacifica convivenza tra i popoli. Tra i banchi del mercato di Metanopoli, questa mattina, è andato di scena un fuoriprogramma, “programmato” per ricordare l’inaugurazione in Cascina Roma – venerdì prossimo alle 17.30 – della mostra SenzAtomica – Trasformare lo spirito umano per un mondo libero da armi nucleari, promossa in collaborazione con l’istituto buddista italiano Soka Gakkai.  
L’esposizione – ospitata dallo Spazio Espositivo di piazza delle Arti fino al 30 maggio – non è la solita mostra dedicata al ricordo. Il percorso multimediale non si risolve nell’evocazione di quello che è stato ma, inserendosi all’interno di una campagna mondiale per il disarmo nucleare, vuole aumentare il livello di consapevolezza dei cittadini. Attraverso pannelli esplicativi (di cui diversi studiati ad hoc per i bambini), quattro sezioni tematiche, filmati inediti e alcune testimonianze dirette, l’allestimento si fa portavoce di un chiaro messaggio: non si può edificare la propria felicità e sicurezza sulla paura e sulla sofferenza degli altri. La sottoscrizione di una Convenzione Internazionale sulle Armi Nucleari è la proposta concreta sviluppata da questo progetto e sostenuta da questo progetto culturale ideato da Soka Gakkai, istituto internazionale fondato dal filosofo buddista Daisaku Ikeda.
 
in allegato, alcuni momenti del flash mob in piazza Santa Barbara



 2 Visite totali,  1 visite odierne