Home » Psoriasi

Psoriasi

Psoriasi, una campagna social per cancellare le discriminazioni

 
Psoriasi, una campagna social per cancellare le discriminazioni.
Oggi tutti possono avere una pelle da mostrare in pubblico grazie alle nuove terapie biologiche. Ma per raggiungere l’obiettivo e i risultati è meglio affidarsi a dermatologi esperti.

Non abbiate più paura di andare in piscina, giocare a calcetto o indossare un vestito scollato perché avete il corpo cosparso di pustole. La psoriasi, oggi, si può curare purchè seguiate i consigli del dermatologo e vi atteniate strettamente alla terapia. In realtà, con farmaci e soluzioni diverse, la psoriasi era curabile anche in passato, ma troppo spesso chi era colpito da questa forma si rifugiava in se stesso, evitava il contatto con gli altri, diventava eremita perché nell’immaginario complessivo la psoriasi era ritenuta una forma inguaribile. Lo dimostra un sondaggio di Novartis, una casa farmaceutica impegnata sul fronte dei farmaci innovativi, dal quale emerge che l’84% degli 8.300 malati di psoriasi intervistati in Europa ha riferito di essere vittima di umiliazioni e discriminazioni, che il 43% si sente osservato in pubblico e che il 41% che la malattia è contagiosa.

 4 Visite totali,  2 visite odierne