Home » CS PD PES

CS PD PES

Comunicato Stampa PD su consiglio comunale del 31 luglio 2019

Ieri sera, mercoledì 31 luglio, durante il Consiglio Comunale di Peschiera Borromeo si è consumato il pessimo epilogo della vicenda che ha coinvolto il Sindaco di Peschiera Borromeo Caterina Molinari e la Polizia locale, relativamente alla critica apparsa sui social da parte di una cittadina, “invitata” poi dal comandante dei vigili a cancellare e a inviare lettera di scuse al primo cittadino .

A seguito delle dichiarazioni apparse sui giornali locali e nazionali, ci aspettavamo dei chiarimenti da parte del Sindaco, ma invece abbiamo ricevuto solo vaghe dichiarazioni di circostanza e nessuna riflessionecritica su come è stata gestita l’intera vicenda e soprattutto nessuna assunzione di responsabilità daparte del primo cittadino della nostra città.

 50 Visite totali,  2 visite odierne

logo PD

PESCHIERA BORROMEO, PD: “GESTO ANTIDEMOCRATICO, LA SINDACA ERA NOSTRA AVVERSARIA AL BALLOTTAGGIO DEL 2016”

“Il Pd di Peschiera Borromeo non ha nessun legame con l’attuale amministrazione civica guidata da Caterina Molinari, anzi siamo stati contrapposti al ballottaggio del 2016 – afferma il consigliere di opposizione del Pd, Luca Zambon, già sindaco di Peschiera Borromeo. 

Molinari non ha mai avuto la tessera del Pd e la spaccatura che si è consumata all’epoca della mia giunta si è verificata proprio a causa di una netta diversità di valori e visione politica tra noi. Durante la mia amministrazione ho ricevuto critiche aspre – anche da parte di membri dell’attuale maggioranza – ma mai mi sarei sognato di spedire la polizia a casa di chi mi criticava. Il Sindaco di una città è garante e portavoce di tutti i cittadini, cosa che Caterina Molinari non ha dimostrato di essere, ancora di più nel giudicare “normalissima” la procedura usata. Il comportamento messo in atto da parte della Sindaca è stato assolutamente spropositato rispetto ad una critica del tutto legittima, visto che non conteneva né insulti né minacce” – conclude Zambon.

 42 Visite totali

logo PD

La giunta Molinari getta via 3 milioni di investimento.

A quasi metà mandato dell’amministrazione Molinari, come Partito Democratico sottolineamo la situazione davvero critica per il Comune di Peschiera Borromeo.

Il Bilancio del 2017 segna l’ennesima battuta d’arresto che avrà conseguenza per i prossimi anni.

Il governo ha dato la possibilità al nostro Comune di utilizzare circa 2 milioni e 800 mila Euro, dal nostro avanza pubblico, di quelle risorse per via della mancata programmazione della giunta Molinari solo 600 000 mila euro sono stati utilizzati.

Parte delle risorse erano destinate alla scuola materna di San Bovio, che pertanto per i prossimi due anni non sarà fatta. Inoltre il non aver portato a termine l’iter per utilizzare tutte le risorse che il governo ci aveva concesso, porterà sanzioni per il nostro Comune difatti, per l’anno 2019, il nostro avanzo pubblico non potrà essere utilizzato, un altro danno erariale per Peschiera Borromeo.

 41 Visite totali,  2 visite odierne

Emergenza rifugiati, candidati sindaci e forze politiche diano prova di serietà

 Il Partito Democratico, in merito alla notizia dell'arrivo di un numero imprecisato di rifugiati che dovrebbero essere collocati nell'ex area dell'aereonautica, rileva che per l'ennesima volta è evidente quanto sia stato irresponsabile privare la città di una direzione politico amministrativa.
Il Commissariamento, considerato da chi ha aperto questa insensata crisi come la soluzione dei problemi del Comune, rivela -in questa vicenda- tutta la debolezza di una gestione non dipendente direttamente dal voto dei cittadini e da un mandato elettorale. Il commissario straordinario, infatti, non poteva far altro se non accettare le richieste del Prefetto di Stato, il quale -a sua volta- deve trovare soluzioni immediate per l’emergenza. 

 31 Visite totali