“Solo esplosioni di gioia 2017”: sensibilizziamo a festeggiare civilmente

L’Amministrazione Comunale di Peschiera Borromeo, in merito all’utilizzo dei botti e fuochi d’artificio durante i festeggiamenti del Capodanno, fa riferimento all’applicazione del Decreto Legislativo n°123/2015 che definisce “la disciplina volta ad attuare la libera circolazione degli articoli pirotecnici nel mercato interno, assicurando, nel contempo, le esigenze di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica e di tutela della pubblica incolumità, la tutela dei consumatori e la protezione ambientale. Il decreto individua, inoltre, i requisiti essenziali di sicurezza che gli articoli pirotecnici devono possedere per poter essere messi a disposizione sul mercato”.

Parallelamente all’applicazione del d.l. n°123/2015, l’Amministrazione Comunale rinnova anche per il 2017 la campagna di sensibilizzazione “Solo esplosioni di gioia”, che invita tutta la cittadinanza a festeggiare con consapevolezza e civiltà, nel rispetto di comportamenti sobri che evitino eccessi talvolta pericolosi per le persone e per gli animali.
Il Consigliere Comunale con delega alle Politiche per i Diritti e la Salute degli Animali Marco D’Onofrio, promotore insieme all’Ufficio per i Diritti degli Animali del Comune di Peschiera Borromeo, dichiara: “Ritengo un atto di responsabilità promuovere una campagna di sensibilizzazione ai festeggiamenti consapevoli, che garantiscano la sicurezza e la salute di cittadini e animali domestici, e non solo. Abbiamo realizzato del materiale informativo con lo scopo di far conoscere i rischi che si corrono utilizzando botti e fuochi d’artificio e che possono trasformare un sano momento di festa in un’esperienza dannosa per la salute. Porre l’attenzione a temi come il rispetto per gli animali è un grosso segno di civiltà che ci sentiamo di promuovere. Ci auguriamo che i cittadini aderiscano a questo invito, comprendendo che si può festeggiare senza mettere a repentaglio la propria sicurezza fisica e quella dei nostri amici a quattro zampe”.