Skip to content

 25,795 Visite totali,  24 visite odierne

Siamo all’epilogo dell’Area PRATONE

Pratone

Purtroppo nell’area denominata De Gasperi Ovest – un rettangolo di 9 ettari delimitato da via Fermi, via Fabiani, via Volta e via Marignano, facente parte della stessa convenzione urbanistica che comprende il Pratone – a breve si inizierà a costruire. Cosa vuol dire questo? Vuol dire che nei prossimi mesi si deciderà in maniera definitiva anche il destino del Pratone.

Come sapete già in tante e tanti, da più di due anni il comitato Salviamo il Pratone si sta battendo affinché sull’area centrale di San Donato Milanese si eviti di costruire sulla parte pubblica e si cerchi una soluzione per non costruire anche sulla parte privata (quella a sud, confinante con i palazzi già esistenti).

A tal proposito, ad un anno di distanza dall’ultima riunione, lunedì 21 febbraio una delegazione del comitato ha incontrato gli assessori Ginelli e Papetti. Oltre a ribadire la richiesta che tutta l’area pubblica (75% del Pratone) resti libera da edifici, sia resa più facilmente accessibile e sia maggiormente valorizzata in termini di alberi e verde, il comitato ha proposto all’amministrazione comunale di aderire ad una mediazione legale che veda coinvolte le associazioni ed i cittadini del comitato, l’amministrazione comunale e la proprietà (gruppo Caltagirone) della porzione del Pratone su cui è prevista la costruzione di 200 appartamenti.

Nonostante l’assessore Ginelli ha risposto che vede questa strada di difficile attuazione, il comitato proverà comunque a perseguirla. Anche sul non costruire sulla parte pubblica, gli assessori hanno parlato di una riduzione dell’edificio comunale che si intende realizzare, ma non che questa ipotesi sia scartata del tutto.

A seguito dell’incontro, il comitato ha inviato all’amministrazione comunale una PEC  ( protocollata con numero 8207 in data 28/02/2022) all’interno della quale, tra le altre cose, si chiede un incontro pubblico per informare tutta la cittadinanza.

Nei prossimi mesi il comitato, i cittadini e le associazioni che ne fanno parte metteranno in atto una serie di iniziative per continuare a portare avanti le proprie istanze: vogliamo una San Donato che non consumi più suolo libero, con più verde, più alberi e meno cemento.

Vi ricordiamo infine che è attivo, ancora per un altro mese, il sondaggio-referendum sulle aree verdi e sugli alberi di San Donato

 

logo_bikepoint

Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI N>O>I / RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORKDIVENTA SOCIO