Home » Blog » Polizia Locale, sia essa al servizio della Città.

Polizia Locale, sia essa al servizio della Città.

di Angela Vitanza  – Redazione RecSando – Servizio Foto Luigi Sarzi Amadè

Polizia Locale, sia essa al servizio della Città

Anche quest’anno si è  rinnovata la tradizionale Festa della Polizia Locale, nella ricorrenza del suo Santo Patrono San Sebastiano. E anche quest’anno, il terzo consecutivo, a celebrare la Liturgia Eucaristica, è stato invitato il Cardinale Francesco Coccopalmerio, che ricordiamo è nativo di San Giuliano. Nelle sue parole, durante l’omelia, dopo i saluti alle tante autorità civili e Militari convenute, l’alto prelato ha ricordato che una delle cause che ha fatto di San Sebastiano un martire, è quella di aver dato la propria vita “per i propri amici”. Ma anche senza tornare indietro di così tanto tempo, è incredibile quanti martiri, quanti san Sebastiano,  ci siano ai giorni nostri, si è diceva proprio in questi giorni in Santa Sede. Noi non siamo chiamati a dare la propria vita in senso fisico, ma in senso donazione, al servizio degli altri. Senso specifico dei corpi di vigilanza. E lo vediamo bene negli atti di eroismo, generosità, altruismo compiuti da persone delle forze dell’ordine. Pensando a San Sebastiano, lo si fa per la Gioia più grande che il Signore ci ha detto che ci aspetta. Durante la celebrazione, un episodio fonte di preoccupazione, poi rientrata, è stato il malore occorso al Vice Comandante della Polizia Locale, Gianantonio Porcheddu, che si è accasciato improvvisamente al suolo, procurandosi una ferita in fronte. Subito soccorso da medici e operatori della Croce Bianca presenti alla cerimonia, che ne hanno  richiesto l’immediato trasporto in ospedale. (Le ultime notizie riportano che ha avuto due punti di sutura, e sono in corso gli accertamenti).

 [fai una donazione – Adotta un giornalista e un fotografoFA LA COSA GIUSTA

La festa si è poi spostata nella vicina Sala Previato, per le consuete consegne di attestati ed encomi agli agenti. A fare gli onori di casa, il Comandante Marco Simighini, il quale rivolgendosi ai rappresentanti delle  Associazioni delle Armi in congedo, ai volontari della Protezione Civile, alle Associazioni presenti sul territorio, alle Guardie Ecologiche, agli alpini e ai presenti tutti, si è detto sodisfatto che la ricorrenza della Festa del loro Santo Patrono San Sebastiano, uno dei primi militi cristiani, sia diventato un momento d’incontro tra le Istituzioni e la cittadinanza. Occasione per un momento di confronto tra fruitori ed erogatori di servizi essenziali. “E a suggellare la vicinanza che si vuole far sentire alla collettività , continua Simighini, oggi sono qui presenti e ringrazio, alcune delle massime cariche istituzioni pubbliche: il Procuratore della Repubblica Dr. Vincenzo Russo, a testimonianza della collaborazione tra le diverse forze di polizia;  il Generale dei Carabinieri, in congedo, Giovanni Fantasia,  il Tenente di stanza a San Giuliano Daniele Donin e il Comandante Fusco della Polizia Penitenziaria di Opera e i rappresentanti degli altri corpi di vigilanza, come la Guardia di Finanza. Infine il primo personale benvenuto al “Comandante” della Parrocchia Prepositurale don Luca Violoni, con la quale ho già intrapreso un discorso di collaborazione atto alla difesa e tutela degli anziani contro le azioni criminose di raggiro da parte di truffatori”.
Un accorato appello,  rivolge infine alle Istituzioni cittadine, rappresentate dal Sindaco Alessandro Lorenzano, (ma erano presenti anche il Vice-Sindaco Piraina, e gli Assessori Zannone, Carminati, Oro e Lucà) affinché anche in questo difficile periodo economico, possano garantire il sostegno necessario a garantire le esigenze della collettività, in tema di sicurezza. Dopo un minuto di silenzio in onore dei caduti nella vicina Francia la scorsa settimana, il saluto del Sindaco e i ringraziamenti al corpo. Si dice accogliente “dell’accorato appello” poco prima rivoltogli, consapevole del compito, meglio se silenzioso, che quotidianamente la Polizia Locale fa per la sicurezza dei cittadini, pur scontando quella “frizione” con essi, che a volte succede, e citata precedentemente dal Comandante. Comunica per l’occasione la riforma della Polizia Locale,  riconoscendo l’attuale sottorganicità del corpo, e fin da martedì, avranno nuove indicazioni. Nei progetti il ritorno del Vigile di quartiere, per una maggiore visibilità e collaborazione con la cittadinanza e le realtà cittadine, commercianti e quartieri. Riferisce inoltre che al Bando per volontari e non, per la figura di Guardia Ecologica, sono arrivate oltre 110 richieste. Le esigenze per le emergenze rifiuti e problematiche ambientali sono ben conosciute in Città! Finisce l’intervento con uno sguardo positivo sul 2015: di buon auspicio, ripensando a domenica scorsa quando il Pallone di San Giuliano si è incendiato subito, mentre lo scorso anno aveva fatto penare!
{gallery}01557_polizia licale{/gallery}
Dopo gli interventi, le consegne degli attestati e dei distintivi di grado agli agenti:
Francesco Calzolaio, Pasquale Cia , Rocco Pavese:  distintivo di sovrintendenti di Polizia Locale;Carmela Telesca: Distintivo di Assistente scelto Polizia Locale più encomio di merito;  Roberto Paolini: Distintivo di Agente scelto Polizia Locale più encomio di merito; Agente Giovanni Saraceni: encomio di merito; Barbara Nava: Encomio di merito. Vigorelli Barbara e  Franca Branzi encomio di merito quali Assistenti Amministrative.
Redazione RecSando Angela Vitanza – Servizio Foto Luigi Sarzi Amadè
 

 77 Visite totali,  2 visite odierne